Archivio mensile: agosto 2006

Donna trasgressiva contro donna "tradizionalista" : chi la spunta ?

Pensiero di martedì, 22 agosto 2006 - 137 Commenti


Dopo quasi tre anni , penso che ormai abbiate imparato a conoscermi : sapete bene che sono sostanzialmente un ottimo osservatore della realtà che mi circonda , talvolta anche critico , e che riesco a fare tesoro della “mole” di spunti che ogni giorno riesco a prendere anche dalle cose più semplici …

Sarà che il più delle volte guardo con occhio “critico” (“critico” nel senso che ho sviluppato il mio “senso critico” , non nel senso che critico ogni cosa che vedo ! N.D.Giomba :-) , o sarà che ho una grande dote : riesco a prendere spunto anche dalle cose più semplici ed insignificanti !
Magari certe persone , guardando una scena , come ad esempio un viale pieno di persone che vanno per negozi , in un piccolo paesino turistico , potrebbero dire : “beh , è un viale con della gnete che và per negozi” . Io no . In un certo senso vado oltre , guardando nel profondo , “sviscerando” e spezzettando la realtà in ragionamenti in cui il più delle volte arrivo a perdermi ma sempre “coscientemente” , cioè sempre consapevole dei miei ragionamenti e senza perdermi in astrusi “cul de sac” senza uscita .

Continua la lettura del post

Come un orologio sempre fermo …

Pensiero di lunedì, 21 agosto 2006 - 21 Commenti


Alle volte , rifelttendo su di me , mi accorgo di come stia vivendo una strana fase di “stasi del sentimento” : i miei sentimenti sono come le lancette di un orologio fermo ormai da tempo , e non so perchè ma sembra quasi che non riesca più a trovare quell’equilibrio , quella stabilità che avevo un tempo , quando comunque sapevo di avere l’amore di una persona che mi amava !
Adesso non riesco più a trovare un pò di serenità , o quantomeno , non riesco più a trovare quella gioia , quella felicità con cui ormai avevo imparato a convivere , con cui stavo bene , con cui mi sentivo bene !
Le giornate cominciavano ad essere bellissime : ripetevo spesso che “anche le giornate con il cielo grigio e la pioggia mi sembravano splendide giornate di sole , con un arcobaleno che splendeva solo per me” .
Quell’amore , proprio quell’amore , mi faceva sentire un altro : mi dava una forza che nemmeno io riuscivo a capire ! Ricordo che dalla contentezza mi sparavo due piatti di pasta con il ragù , non come adesso che non ho più fame e non mangio . E poi ricordo quando alla sera mi divertivo , ridevo , prima di andare a letto . Ci facevamo un sacco di risate , e poi c’era un bacio prima di andare a dormire . Quello non mancava mai .
Quando poi ci si organizzava , si stava insieme ed era bellissimo : ricordo che le sensazioni più belle erano quando mi abbracciava .
Come la prima volta : che emozione grande vedere un angelo bianco davanti a me … Ho lasciato cadere il borsone e ci siamo persi in un abbraccio … Gli attimi sembravano non passare più , ed era una cosa bellissima : ricordo che quando le stringevo le mani , o quando la abbracciavo , il suo profumo arrivava su di me come un onda , e m’inebriava , mi faceva stare bene !
Quando passeggiavo insieme a lei sotto il cielo azzurro era tutta una magia : ridevamo , stavamo bene e non sentivamo fatica ! Saremmo potuti arrivare fin sopra le montagne , o lontano , lontano , lontano , senza sentire alcuna fatica !
Ricordo quel batticuore , ricordo quell’emozione che la notte mi faceva sudare e non mi faceva dormire quando pensavo che pochi giorni dopo , poche ore dopo , avremmo potuto abbracciarci , avremmo potuto stringerci !
Ed era così bello aspettare il suo arrivo , e poi poterla stringere , stare insieme , abbracciarci !
Era una cosa che mi faceva stare bene , che mi faceva sentire un altro : mi faceva sentire così leggero , come una piuma , e mi dava una forza enorme , mi dava sensazioni che non avevo mai sentito prima di quel momento !
Come vorrei tornare indietro , come vorrei cancellare tutto quando , ricominciare , rivivere di nuovo quelle emozioni , come vorrei rivivere di nuovo le giornate trascorse insieme , e stavolta non far finire tutto , ma farlo continuare , come quel sogno che stava per avverarsi , quando avevamo deciso di fare un importante passo avanti per la nostra storia , un importante dono d’amore , per coltivare quel sogno !
Com’era bello quando c’era qualcuno che mi diceva che ero “il suo pulcino” , quando passavo i pomeriggi d’estate fuori con gli amici , e lei mi “videochiamava” , e mi diceva “ciao amore” , quando vedevo la sua calligrafia , quando sentivo la sua voce , vedevo i suoi occhi , ascoltavo le sue frasi …

Sapere che mai più nulla tornerà mi da un tormento continuo che mi fa stare molto male e mi fa soffrire …

Continua la lettura del post

Lancia Delta : Storia di una campionessa

Pensiero di domenica, 20 agosto 2006 - 2 Commenti


Sapete bene che , tra le mie tante passioni , c’è anche quella per il Campionato Mondiale di Rally , che grazie anche a emittenti come SI riesco a seguire , ed anche spesso . Era già da un pò di tempo che volevo parlarvi del mio grande mito , di un auto da sono che ho sempre sperato , un giorno , di guidare : la mitica Lancia Delta .

Sicuramente tutti ne avremo vista almeno una girare in città (magari è l’auto del nostro vicino , o di nostro fratello :-) , ma la sua storia è ancora più interessante .
Nasce nel 1979 dalla penna di Giorgietto Giugiaro , come “successore” della Lancia Fulvia .
Ebbe da subito tantissimo successo , tanto da diventare “Auto dell’anno 1980” .
Ma il grande successo , così come il rombo del suo mitico motore , che è musica per gli appassionati , era solo all’inizio : nel 1982 esce la prima versione sportiva , la 1600 GT seguita dalla fantastica HF Turbo .
Ne uscirono tante versioni più o meno “cittadine” , compresa una simpatica (e rara) “versione 4X4” .

Continua la lettura del post

Sindrome da saldi

Pensiero di sabato, 19 agosto 2006 - 4 Commenti


Girando per le città , in questi giorni che dovrebbero essere di vacanza , mi accorgo di come ci sia una vera e propria “sindrome” , che sta colpendo un sacco di persone , sopratutto donne : la “sindrome da saldi” .
Guardo i negozi : già dalle prime luci dell’alba , orde di ragazze e signore più o meno giovani , tentano di accaparrarsi un posto davanti alla saracinesca ancora chiusa . Poi , arriva il grande momento : le commesse aprono il negozio , e una folla inferocita si avvia , come una specie di “banda d’assalto” verso i prodotti da accaparrarsi a tutti i costi , con tutte le forze .
Ecco che , nel giro di trenta minuti , il negozio si riempie ed è gia difficile mettere piede all’entrata , trovare uno spazio anche solo per vedere . Per non parlare poi del casino alle casse : una cassa soltanto con una fila di due chilometri , che parte dalle casse e arriva fin quasi agli spogliatoi .
Come se non bastasse , poi , vista la mole di persone che ancora stannoa rrivando , arrivano anche i “buttafuori” , se tali li possiamo chiamare , a cercare di mettere ordine : così scatta la rivolta della “vox populi” . Per cercare di mettere ordine , si può entrare solo un pò per volta , e subito si accende la scintilla : “senta lei , dove sta andando ? C’ero prima io … Signora , è vero che c’ero prima io ? Io sono qui da stamattina , mi sto facendo il turno e ancora non sono entrata . Non faccia la furba , si rimetta al suo posto. Signora , ma che le è preso oggi ? Ma che si è alzata con il piede storto ? Senta lei non offenda …”
E così trascorre l’ennesima giornata di saldi : il cielo è azzurro , all’ombra c’è una leggera brezza fresca (ombra che , ricordiamolo , è inesistente visto che è gia stata occupata dalle persone aspettano per entrare nel negozio) , al sole c’è caldo , e , per finire in bellezza , solo una frase rimette la calma in quella folla inferocita :

TUTTO ESAURITO

Attualità insieme al Giomba : dai "nuovi pianeti" alla "pubblicità che urla"

Pensiero di venerdì, 18 agosto 2006 - 4 Commenti


L’attualità , in questi giorni , ci sta riservando un sacco di notizie e notiziuole che meritano proprio di essere viste e commentate insieme : facciamo partire , allora , la “rassegna attualità” in compagnia del vostro Giomba !

Sistema Solare : i nove pianeti potrebbero diventare dodici
I nove pianeti del sistema solare preesto potrebbero diventare ben dodici : infatti , oltre ai nove pianeti a cui siamo abituati , presto potrebbero aggiungersi Cerere , Caronte e UB313 .
Caronte è la luna di Plutone , ma si è scoperto essere un suo doppio pianeta , Cerere , pianeta conosciuto fin dagli inizi del 1800 e infine UB313 , che è un pianeta un pò più grande di Plutone .
Rimane soltanto un dubbio : questi nuovi “pianeti” vanno considerati come tali ? Gli studiosi si interrogano su questo dubbio … Nei prossimi giorni sapremo la verità !

Continua la lettura del post
Come tutti gli altri siti del mondo, anche il "Bar Giomba" usa i Cookie. Adesso che lo sapete, vi assicuro che la vostra vita non cambierà, ma visto che l'Unione Europa impone di dirvelo, beh... Ve l'ho detto! Informativa completa | Chiudi questo messaggio