Archivio mensile: dicembre 2006

Perchè "il diverso" ci fa così paura ? Blogger , a voi la parola !

Pensiero di giovedì, 14 dicembre 2006 - 20 Commenti


Da giorni mi faccio una domanda , a cui non so dare risposta :
perchè chi in qualche modo è “diverso” da noi , per il colore della pelle , per i modi di pensare , o anche solo perchè , ad esempio , è “omosessuale” (dando per inteso che “diverso” in questo caso non ha un accezione nagativa , almeno per come la sto intendendo io in questo istante , quindi nessuno si senta offeso ! :-) , viene subito messo al centro delle paure di chi sta intorno , o peggio ancora , viene preso di mira e messo al centro di critiche e gossip , oppure , nei casi più gravi , diventa vittima di violenza verbale e fisica ?
Ci avete mai pensato ?
Eppure quante volte lo sentiamo dire nei telegiornali , di ragazzi di colore picchiati proprio per il colore della pelle , oppure di ragazzi omosessuali che vengono picchiati per il loro orientamento diverso ? Perchè chi non la pensa come noi , chi è in qualche modo “diverso da noi” , per sue caratteristiche fisiche o psicologiche e di pensiero diventa vittima dell'”ideologia dominante” , quella a cui tutti devono sottostare ?
Se ci pensate , anche le violenze su alcuni ragazzi down , di cui si è sentito parlare nei TG fa parte di questo tipo di violenza !
Ma , senza esagerare con esempi troppo “estremi” , voglio farvi un piccolo esempio pratico , per dimostrare che questa sorta di “violenza” verso chi tenta di andare “controcorrente” , fuori dalla massa : avete mai notato che chi non segue la moda del momento è sempre al centro di sguardi , occhiatine e frecciatine varie , ad esempio , tra i colleghi d’ufficio o dagli amici ? Oppure , andando ancora più nello specifico , i bambini che vanno alle elementari che vogliono “Lo Zainetto di Dragon Ball perchè ce l’hanno tutti !”
Un altro esempio verso chi “è diverso in qualche modo da noi” , potrebbe essere quello stupido e infelice esempio che certe persone portano ai bambini per infondere loro paura (e rovinarli infondendo loro , seppure in “buona fede” un pregiudizio) : se non fai il bravo ti faccio mettere nel sacco dall’uomo nero !
E’ una cosa che non sopporto , davvero : è più forte di me …

Sapete qual’è la verità ? Secondo me basterebbe solo più “buon senso” , tutto qui ! … E voi che ne dite ?

Continua la lettura del post

Quando puoi definirti "acculturato" (Post semiserio e dedicato)

Pensiero di giovedì, 14 dicembre 2006 - 4 Commenti


Qua potremmo parlare per ore !
Lungi da me mettere dei “parametri” alla cultura umana , ci mancherebbe altro , ma di fronte a certi modi di agire delle persone , di fronte a certi argomenti che leggo , di fronte ai modi di pensare di certa gente che vedo intorno a me , mi viene da pensare che veramente bisognerebbe veramente mettere dei “paletti di demarcazione” tra chi ha voglia (davvero) di fare la persona seria e chi , invece , ha solo voglia di non fare nulla , e vive solo per inerzia .
Ripeto a dire : non voglio in nessun modo essere classista o critico , però non posso resistere sentendo certi discorsi , o assistendo all’inferiorità di certe persone , che sanno fare della banalità una loro arte …

Mah , sarà che sono io che la vedo in maniera diversa … Sta di fatto che alle volte bisognerebbe collegare il cervello prima di parlare , o prima di parlare della propria intimità , che di intimo ha ben poco …

Continua la lettura del post

Ma come mi sento bene ! :-D

Pensiero di mercoledì, 13 dicembre 2006 - 11 Commenti


Sarà questo bellissimo sottofondo che sto ascoltando che mi da la carica (guardate il video e poi ditemi se la carica non viene anche a voi !!!),
sarà che mi sento tutto gasato , saranno le feste che si avvicinano , o sarà la splendida giornata che ho trascorso , di studio si , è vero , ma con importanti e divertentissimi intramezzi di ballo e di divertimento , che mi han fatto stare veramente bene !
Ho imparato , finalmente , quasi del tutto le figure per il Tango , ma sopratutto fervono i preparativi per la mega festa di Venerdì tra colleghi … Sento già che ci sarà da divertirsi !
Come mi sento bene ragazzi : tra una piccola soddisfazione che mi sono appena preso su una certa tizia , rosicona di natura e per vocazione , e una risata trascorre veloce questo pomeriggio , ricco di divertimento e di pensieri positivi ! Sarà che mi sento “positivo” prima di tutto io , e che di conseguenza tutto il resto viene da se !
Mi sento tutto frizzantino ! :-D
Per esempio ieri , che mi sentivo tutto gasato come adesso , per questa strana felicità che mi pervade , per questa voglia di ballare che ho , pensate che ho iniziato a studiare alle sette e ho finito alle dieci , e tutto di filato senza fermarmi ! °_O (Per la cronaca , ho finito un intero capitolo e senza sentire fatica , ma in questo caso è diverso – la passione che ho per la materia che studio mi aiuta e mi fa sentire ancora più esplosivo , ancora più forte ! :-D)
A proposito di ballo : non appena finirò di imparare anche le ultime figure del Tango (anzi , per la precisione le NUOVE ultime figure del Tango , visto che lo “ballicchio” gia in un altro modo) la lista dei balli che so ballare , e che regolarmente ballo , sale a circa 50 , tra balli di coppia e di gruppo !!!
Allora , bellissime bloggerine di Tiscali , chi vuole venire a balalre con me ? Chi si vuole due giri di Rhumba , poi un bellissimo tango , e giusto che ci siamo una bollente bachata ?

Mi raccomando piano , ad una ad una , non spingete … e prendete il turno ! :-DDD

Continua la lettura del post

Lettera a Babbo Natale ("sperando che mi ascolti")

Pensiero di mercoledì, 13 dicembre 2006 - 16 Commenti


Caro Babbo Natale ,
sono diversi anni che non ti scrivo , ma tutto sommato penso tu non ti sia dimenticato di me . Sono sempre Daniele , l’illuso che da sempre ti chiede regali impossibili … Ti ricordi quando da piccolo ti chiedevo di far cambiare il mondo perchè non volevo più vedere le immagini delle madri e dei bambini senza una casa , sotto il cielo grigio dei bombardamenti , durante la guerra in Jugoslavia ? Ricordi quando ti chiedevo di dare una casa e un pezzo di pane a quella povera donna che vedevo ogni mattina mentre chiedeva l’elemosina ferma al semaforo ?
Che vuoi farci vecchio mio , sono l’illuso di sempre !
Si , sono cambiato , è vero , ma il cuore è rimasto quello di un bambino , tenero come il cioccolato , con la solita voglia che qualcosa cambi , che le cose vadano sempre meglio !
Sai amico Babbo , non mi lamento per come le cose vanno attualmente : sono felice , anzi direi proprio “gasato” … Non ho tante richieste da farti , perchè più o meno ho tutto quel che mi serve ! Ho un amoruccio e tantissimi amici che mi vogliono bene e mi stimano ! Ho una SSietta , la Simo , che qui sul blog mi vuole tanto bene , un Fratellone , il caro Peppino , che mi stima tantissimo , e tanti altri amici , che sono talmente tanti che non sto qui ad elencarteli !
Ho più o meno tutto quel che mi serve : l’unica cosa che mi sento in grado di chiederti è di darmi sempre la gioia e il “sentirmi bene” di questi giorni ! Fa che questo senso di allegria e di equilibrio resti sempre in me ! Dai sempre la salute a chi mi sta vicino , e illumina le menti di chi ha un cuore troppo gelido per capire cosa vuol dire l’amore …
Fa in modo che l’amore sia sempre in me e in noi , anche nel cuore della persona a cui voglio tanto bene …
Fa che la vita della persona che mi ama ancora , e che un pò amo ancora anche io , trovi l’equilibrio che merita e , magari , fa che mi sia sempre vicino , e che anche io possa esserle vicino per darle quella gioia che merita … Dammi modo di vederla presto , e di darle le carezze che mi ha sempre chiesto , e che il tempo e le situazioni ci hanno negato …

Questo è tutto caro Babbo … Presto riceverai qusta mia lettera … Fai in modo di donarmi le piccole cose che ti chiedo …

Continua la lettura del post

"E vorrei poterti dire guarda che luna , guarda che mare …" (Riflettendo)

Pensiero di martedì, 12 dicembre 2006 - 5 Commenti


Continunando il viaggio tra i miei sogni e le mie speranze ,
mi sono imbattuto in questo splendido testo di Fred Buscaglione , che avevo semi rimosso , e posizionato in un angolo sperduto dei miei pensieri … Eppure , non so come , ma oggi questa canzone mi è tornata alla mente .
Sarà che mi sento sostanzialmente bene , sarà che vorrei dire queste frasi ad una persona , o sarà che , più semplicemente , alle volte mi fermo a riflettere sul mio futuro .
Ne è passato di tempo da quando il mio cuore , pian piano , s’innamorava veramente di una persona . Ormai quei giorni li ho lasciati alle spalle , e un pò li ho volontariamente rimossi , perchè ho capito che era , ed è , l’unico modo per essere felici ancora , per andare avanti , ma sopratutto per provare quella splendida sensazione per cui sembra che nulla e nessuno ti possa fermare . Senza esagerare , penso che pochissime volte , quasi mai , ho provato quella sensazione per cui niente ti fa paura , e le parole dette solo per farti male ti rimabalzano addosso senza farti nulla ! All’inizio pensavo che qualcosa fosse cambiato in me , e cercavo di comprendere cosa , cercavo di capire quale strano meccanismo ci fosse alla base di questa mia metamorfosi . Poi ho capito che non è tanto importante perchè sono cambiato , ma piuttosto come sono cambiato , e di conseguenza com’è cambiata la mia vita ed il mio tempo . Piccole metamorfosi s’affacciano ogni giorno sui miei attimi , e pian piano modificano la mia vita , facendo accrescere esperienze e sentimenti , formando una mentalità più giusta ed oculata .
Non sono di certo una macchina , e anch’io ho dei sentimenti (in fondo , è proprio questo che distingue gli esseri umani da un automa , da delle macchine senz’anima) , e i miei pensieri volano liberi , liberi come le aquile , liberi come i gabbiani che vedo volteggiare alti nel cielo , come la neve che scende piano , come la pioggia che rìga i vetri , che piano piano scende , in una sera di silenzio , di studi e di fatica .

A te che adesso stai leggendo , a te che hai saputo donarmi la gioia di serate al telefono , costruendo piano piano un sentimento . A te che spesso , alla sera , mi chiami , anche solo per un SMS , anche solo per dirmi “come stai ?” A te che ridi dicendo “scusa , mi sono addormentata ma ero stanca” . A te i miei pensieri , a te le sensazioni , a te le carezze che voglio darti piano piano …
Stanotte verrò a trovarti , toerneò a farti compagnia , nei sogni e nelle carezze … E se sentirai una carezza leggera sul cuscino , sarò io che ti bacio guardandoti dormire , che ti accarezzo piano per dirti che ti sono vicino … Il tuo cucciolotto c’è sempre …
Tornerò a farti compagnia anche stanotte , nel silenzio freddo delle tue lacrime nella notte … Sarò io ad asciugarle piano , e ad infrangere i silenzi e le distanze , i pensieri e le paure . Sono qui , per te .

Continua la lettura del post
Come tutti gli altri siti del mondo, anche il "Bar Giomba" usa i Cookie. Adesso che lo sapete, vi assicuro che la vostra vita non cambierà, ma visto che l'Unione Europa impone di dirvelo, beh... Ve l'ho detto! Informativa completa | Chiudi questo messaggio