20 Ore in treno da Roma a Palermo: è polemica

E’ polemica, tanto per cambiare.
Un gruppo di sventurati viaggiatori dell’Intercity 727 Roma Palermo, si sono ritrovati, loro malgrado, coinvolti in un’odissea senza precedenti: 20 ore di viaggio per arrivare dalla Capitale al Capoluogo Siciliano!
Inutile dire la rabbia e le proteste degli utenti, sballottati per 20 ore sotto il sole cocente degli ultimi giorni e, giusto perchè non vogliamo farci mancare nulla, senza impianto di condizionamento funzionante sulla vettura.
Giunti a Villa san Giovanni, i viaggiatori hanno presentato un’esposto alla Polfer.
Uno di loro racconta le difficoltà incontrate, con il treno fermo per tre ore alla stazione di Napoli, e alcuni pazienti cardiopatici in evidente stato di sofferenza per il caldo e per la situazione a dir poco paradossale: partiti alle 11:29 del 17 Luglio, i viaggiatori sono arrivati a Palermo alle 8 del 18 Luglio!

Forse,
è normale la rabbia degli utenti che lamentano un viaggio da terzo mondo, e chiedono l’intervento del Ministero dei Trasporti: per esperienza personale, posso dire che anche io ho affrontato il viaggio Palermo – Roma e ritorno in treno, e per fortuna non siamo andati oltre le 12 ore, che è già tanto, con il treno che ha portato un’ora di ritardo (sempre meno della vicenda vissuta dai poveri viaggiatori! N.D.Giomba) e il solito avviso, giunti quasi alla stazione: "DLIN DLON: Prossima fermata Roma Termini. Ci scusiamo per il ritardo di 1 ora!" che, a dirla tutta, suona un pò di presa in giro

3 Commenti

  1. Conosco il treno…conosco la tratta (seppur mi fermo a circa metà tra i due capolinea)Fortunatamente non ho mai portato un ritardo elevato, però le condizioni di viaggio non sono state per nulla delle migliori… davvero uno scandalo per quanto costa il biglietto, che va sempre più ad aumentare a differenza del servizio… mahhhh…

    Buona serata Giomba

Scrivi un commento