"Ribalta" e "retroscena" : il film della mia vita


In questa prima , vera , giornata di freddo invernale ,
in cui sono costretto a stare al calduccio sotto le coperte , studiando la materia per i prossimi esami , mi torna alla mente la definizione di Goffman sulla “metafora drammaturgica” della nostra vita .
La nostra vita si compone sostanzialmente di ribalta e retroscena : il restroscena è tutto quello che c’è esattamente dietro la ribalta . E’ la nostra preparazione a quella messinscena che chiamiamo “vita di goni giorno” .
Ma l’accezione con cui Goffman intende la vita , non è di certo negativa : è vero che si parla di “messinscena” , ma lo si fa sul lato “psicologico” , non nell’accezione di falsità !
Perchè dico questo ?
Lo dico perchè la mia vita è come dentro un film : fin da piccolo pensavo che il susseguirsi delle mie giornate , degli eventi , di cio che mi accadeva , era soltanto il frutto di quella bellissima pellciola che viene proiettata ogni giorno , e che viene chiamata più comunemente VITA .
Il protagonista sono io , Daniele , ragazzo che , proprio come in un film , ha a che fare con mille sfaccettature diverse di quello che le singole gionrate gli propongono . Come in un film , ho vissuto amori finiti , ho sofferto per chi mi ha fatto del male , e come in uno stesso film , piano piano , ricomincio a vivere , ricostruendo i tasselli di una vita e di un amore che rinasce .
Come lo stesso Goffman diceva , “sarebbe da stupidi sentirsi dei vigliacchi solo perchè si è in una messinscena . Tutti quanti noi viviamo la “messinscena” della nostra vita , e di questo non dobbiamo sentirci colpevoli !”
La vita è una grande rappresentazione teatrale , un grande film , fatto d’intrighi e passioni , di speranze e arrabbiature , di successi e cadute , di amori e sentimenti . E’ semplicemente la vita .
Ci pensavo adesso , ora che mentre mi affaccio alla finestra , un abbraccio gelido mi viene incontro , e più che mai concordo con questa teoria sociologica , e più m’inoltro nei meandri di queste parole , più capisco che è vero . Per fare una battuta banale e minimalista , ma proprio non posso tenerla dentro , “capisco che c’è anche chi ne approfitta di questa finzione , diventando falso a tutti gli effetti” , però , se Goffman ha ragione , non si deve di certo disperare !
Un film , una lunga pellicola in cui si susseguono scene sempre nuove …

E non c’è pubblicità

54 Commenti

  1. Ciao Daniele!
    Oggi è l’ultimo giorno che Erika è qui a Roma e le ho dedicato un posto,non ti dispiacere ma vorrei stare nel mio blog tutto il tempo.
    Mi farebbe piacere se venissi anche tu :-)

  2. Hai ragione Daniele, la vita è proprio un palcoscenico dove le quinte si mischiano alla ribalta, ognio giorno diversi e uguali.
    Comunque l’importante è riuscire a mettere in scena spettacoli sempre nuovi.
    Un bacione :-O

  3. Bello questo post, ME PIACE!!!!

    Quando togli stò sfondo che non leggo una mazzaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa?????????????’
    :-)))))))))
    P.S.
    non meritavo affatto di finire dove sono finita, scrivo sempre un sacco di stronzate, come ti dico sempre, vabbè!!
    Bacio

  4. Ciao ragaSSSSSSSSSe belle :-)
    No no , sono tantU raffreddato ! Sono un povero miciotto con l’influenSa :-(

    Siaaaaaaaa ,ma che dici ! Tu meriti tantissimo , alla facciazza di molti :-P Tiè :-D

    Baciotti per voi :-***

  5. Pure io sono un po’ raffreddata… ma non sono a casa, anzi sono in ufficio… sono dovuta uscire di casa e, ancora prima, da sotto al piumone questa mattina… non avevo assolutamente voglia (e neanche l’idea di vedere il più figo dell’ufficio mi serviva a farmi alzare!) Spero di riuscire a tornare a casa presto questa sera…
    Riposati Daniele, fin che puoi, così guarisci prima…
    Baciotto

  6. A tutti i raffreddati e a chi ha il mal di gola, datemi ascolto, prendetevi due cucchiai di Echinacea,forte. La vendono i farmacia.
    In due giorni siete guariti. Se poi la prendete ancora per un mesetto state tranquilli tutto l’inverno.
    Auguri!
    ^_^ eeetciuuuuuu!!!!

  7. Ottoooooooo , la possono prendere anche i miciotti , sopratutto se sono miciottosi e coccolosi come me e si chiamano Giomba ? :-DDDD

    GraSSie del consiglio ….. ESCIUUUUUUUUUUUUUUUUU

  8. Rieccomi… scusa, ma ho passato l’ora a scriver mail e telefonare perché questi simatici STR di francesi dell’uffficio risorse umane della banca hanno deciso di colpo che il mio stage non può essere prolungato oltre i sei mesi, perché non é uno stage obbligatorio… ma io mica ho fatto l’università in Francia! E poi che cosa vogliono.. mica mi pagano loro, fino a prova del contrario!
    Che due scatole, per non dire di peggio…

  9. Che notizie?
    Intanto ho già mandato una mail a chi di dovere qui a Parigi e una anche a Torino, spiegando la situazione e chiedendo se possono mandare una mail loro qui per dare carattere di ufficialità a quanto ho detto anche io. Poi lunedì mattina chiamo la persona in risorse umane che si era occupata della cosa, e a cui ho già scritto, per chiederle cosa bisogna fare..
    il bello sarebbe se mettessero a posto tutto sto casino dopo la firma del contratto.. voglio vedere poi che cosa capita! Ci sarà da ridere!

  10. E’ una cosa che possono prendere tutti. Magari il gusto non è il massimo però alla mia piccolina fa sempre effetto e quindi anche agli altri piccolini miccetti.
    baccetti!!
    °_°

  11. Ma lo stage é prolungato.. é solo a livello di mensa che non lo fanno (cioé ho accesso agli uffici, posso lavorare… uffi.. ma non posso mangiare.. si vede che pensano che sono troppo grassa, boh?). Poi, a livello economico non é SG che mi paga, quindi intanto io sono a postissimo con l’organizzazione italiana che mi paga (ho fatto quanto dovevo a settembre), quindi fin quando non firmo il contratto per l’assunzione sono comunque pagata… non fosse per una questione di principio (e per dire che questi francesi sono sia male organizzati sia deficienti.. cosa c’entro io con le regole francesi per gli stage, visto che lo stage non é pagato dalla Francia???), mi verrebbe voglia di piantarla e andare a mangiarmi un panino al centro commerciale qui vicino tutti i giorni!

  12. Boh? Comunque, dopo la mail abbastanza incazzosa, hanno risposto che la cosa si può risolvere, che ho ragione io sulla storia dei sei mesi e che, appena ricevo il fax con il documento controfirmato, glielo mando così provvedono ad aggiornare il tutto. Però c’é voluta una settimana prima che mi dicessero che cosa c’era che non andava! Che due palle veramente… un’organizzazione che fa acqua a livello HR…

  13. :-)
    Non c’entra niente, ma… il figo é troppo figo quando canta in italiano! Ha cantato “Parole, parole parole…” chissà come fa a conoscerla?!?
    Ma canta troppo bene… ha una voce stupenda!

  14. Conformarci ai ruoli precostituiti dalla società è necessario e conveniente, non dobbiamo reinventarci ogni giorno, basta entrare nella celletta di valori e recitare le battute scritte da qualcun’altro…a seconda della nostra inventiva, riusciamo più o meno a colorare in maniera personale i mille ruoli che ogni giorno ricopriamo, ma siamo comunque rinchiusi in quelle cellette…
    E qualche volta scappiamo e ci ribelliamo…qualcuno si arrabbia, qualcuno ci compatisce, qualcuno ci emargina…quanto è difficile questo film da recitare! E la cosa più grave è proprio che nn c’è mai un piccolo intervallo per riprendere fiato…

  15. Nel senso che non é nemmeno lontanamente pensabile che ci sia qualcosa di più che un rapporto professionale fra di noi… del tipo: sono una single convinta, ma per lui farei un’eccezione (ma so che non ci sarà eccezione)

  16. Ok, buona serata allora! Domani non al mattino che ho il corso di spagnolo.. nel pomeriggio tardi direi, perché prima vado a vedere una casa (non tanto lontano da dove abita Ste… sto cercando soprattutto lì)
    Baciotto, a presto..
    Ps: é proprio figo!

  17. Aprendo il tuo blog, leggendo il post ho avuto un presentimento… strega sono!
    Un giorno qualcuno sul suo *-*-* (il blog del futuro) al posto di Goffman citerà il Giomba e non come falso protagonista, ma come attore della tua vita e del tuo pensiero.

  18. è vero! molti fanno della “messainscena”una professione:ma in senso negativo.Cioe’ sono falsi di carriera!quanto alla asserzione di Goffman dissento solo per il fatto della regia:infatti noi non possiamo gestirla se non parzialmente. nella ns vita..a differenza della possibilita’ che si ha in scena!e spesso ci tocca di essere comparse quando si vorrebbe essere protagonisti e viceversa! vivere come fosse sempre carnevale ,cmq non sempre è divertente:specialmente per gli altri!eppure certe volte bisogna pur mettersi la maschera! insomma, barcamenarsi si deve, regia o meno!ho dato una scorsa al lato sinistro del tuo blog e ho trovato tutto l’intellegibile! mamma mia! e una cosa vorrei chiederti che mi ha allarmato: anche a me capita di avere segnalazioni di virus mentre apro un blog: da cosa dipende? e che devo fare?poi:spesso clicco sui blog starnieri che ti hanno visitato:faccio male? è dannoso?sono solo curiosa.ma se devo evitarlo fammelo sapere!e dimmi pure se hai letto il mio commento al tuo racconto. forse ti è dispiaciuto?ti abbraccio e ti saluto: brrr che freddo?! e chi esce? ciaooooooooooooo cla

  19. caro Dan:scusa la mia ingenuita’ ma la licenza Commons: che senso ha? se uno ci copia il contenuto attribuendoselo:come ci difendiamo? ci mettiamo a fargli causa?ma è assurdo? forse ci possimo difendere solo tenendoci una copia originale?intendo dire che nemmeno depositando l’opera ci mettiamo al riparo dai pirati, figuriamoci senza farlo!infatti per proteggermi non ho messo su blog racconti che ho mandato a concorsi o ad editori!nn si sa mai!.scusa i miei dubbi da vecchia scettica! ciao

Scrivi un commento