A poco a poco

A poco a poco

A poco a poco si cerca il modo di andare avanti, di affrontare la vita anche in quelle particolari situazioni che ti lasciano senza fiato…

A poco a poco, senza fretta ma con calma, senza correre, ma cercando di porsi un preciso obiettivo, una precisa meta, verso cui cercare di orientare le proprie scelte: certo, nessuno ha mai detto che sia una cosa facile ne che questa cosa sua così immediata come tende ad apparire. Semplicemente, ad un certo momento ci si rende conto che puoi farcela, che devi farcela cercando di scrivere una tua strada, cercando di osservare il tempo che vuoi percorrere, cercando di scavalcare le difficoltà, anche quelle improvvise.

Eppure, anche se appare maledettamente difficile, certe volte ti rendi conto che non è così complicato come immagini. anzi: più il tempo passa e più, osservando le situazioni, sembra quasi che si aprano nuove possibilità mai percorse fino a quel preciso istante. A quel punto è d’obbligo chiedersi quando partiremo per il nostro prossimo obiettivo, per la prossima meta che abbiamo deciso di raggiungere, e quanto ci vorrà prima di poter dire ce l’ho fatta.

Ma non dobbiamo farcene un problema: a poco a poco, con calma, senza nessuna fretta. Sei sempre in tempo per migliorare e qualsiasi istante va bene: far le cose di fretta, spesso, equivale ad essere superficiali, e non è certo il caso di svolgere un lavoro approssimativo. La nostra prossima meta ha bisogno di essere studiata, di essere preparata, di essere organizzata nei minimi particolari, ed abbiamo tutto il tempo che ci serve per farlo!

E allora, continuiamo sempre e costantemente ad andare avanti, anche a piccoli passi, ma in maniera costante: più che l’ampiezza di un singolo passo, quasi sempre, conta la qualità e la costanza di quei passi. Non dimentichiamocelo mai!

Non ti chiedo né miracoli né visioni
ma solo la forza necessaria per questo giorno!
Rendimi attento e inventivo per scegliere
al momento giusto
le conoscenze ed esperienze
che mi toccano particolarmente.

Rendi più consapevoli le mie scelte
nell’uso del mio tempo.
Donami di capire ciò che è essenziale
e ciò che è soltanto secondario.

Io ti chiedo la forza, l’autocontrollo e la misura:
che non mi lasci, semplicemente,
portare dalla vita
ma organizzi con sapienza
lo svolgimento della giornata.

Aiutami a far fronte,
il meglio possibile,
all’immediato
e a riconoscere l’ora presente
come la più importante.

Dammi di riconoscere
con lucidità
che le difficoltà e i fallimenti
che accompagnano la vita
sono occasione di crescita e maturazione.

Fa’ di me un uomo capace di raggiungere
coloro che hanno perso la speranza.
E dammi non quello che io desidero
ma solo ciò di cui ho davvero bisogno.

Signore, insegnami l’arte dei piccoli passi.

(Antoine de Saint-Exupéry)

Scrivi un commento