Accettare il volere altrui è segno di grande maturità!

Accettare il volere altrui e segno di grande maturità

Accettare il volere altrui è segno di grande maturità! Dobbiamo farlo per noi stessi, per amor proprio e per rispetto verso il libero arbitrio degli altri!

Accettare il volere altrui è segno di grande maturità! Lo comprendo benissimo che, certe volte, dover accettare e digerire un secco NO è tutt’altro che semplice, lo so e lo capisco perfettamente, ma la vita e le esperienze mi hanno insegnato che saper accettare il volere altrui, saper accettare ciò che gli altri decidono, è segno di grande maturità, ed è, soprattutto, segno di amor proprio, perché significa avere la forza ed il coraggio di saper lasciare andare chi non desidera restare, senza pregare e strapregare chi, in maniera molto chiara, ci fa capire che non ci reputa importanti, che non reputa importanti ne noi ne i nostri sentimenti, sebbene – questo lo devo dire per etica e moralità – non è, logicamente, giusto fare “di tutta l’erba un fascio”, visto e considerato che, talvolta, ci sono anche situazioni e situazioni, sia chiaro.

Tuttavia, in linea di principio, aver la consapevolezza di saper lasciare andare, aver la concretezza personale di dire basta a chi ci dice bastaragionando sul fatto che, anzitutto, lo facciamo per noi stessi, equivale, nel contempo, non solo a salvaguardare noi stessi e la nostra salute, evitandoci piagnistei e rabbie che ci fanno tutt’altro che bene, ma, principalmente, equivale a rispettare noi stessi, a tutelare il nostro amor proprio, a salvaguardare quello che siamo, quello che rappresentiamo, quello che riteniamo importante per noi, quello che riteniamo giusto senza mai svilire noi stessi, la nostra importanza e la nostra unicità!

Insomma: ribadisco quanto sia tutt’altro che semplice far finta di niente di fronte ad un grande NO, che spesse volte fa veramente male, ma dobbiamo ricordare, sempre, che chi non ci gradisce non è meritevole di stare al nostro fianco. E non ci sono scuse che tengano: le chiacchiere stanno a zero!

Scrivi un commento