Alla fine, rimane sono un grande, gigantesco vuoto!

Alla fine rimane sono un grande gigantesco vuoto

Alla fine, rimane sono un grande, gigantesco vuoto! Tante speranze, tante belle immagini che vanno in frantumi ancor prima di nascere…

Alla fine, rimane sono un grande, gigantesco vuoto! Si, speri sempre che questa volta sia quella giusta, che questa volta sarà tutto diverso, che questa volta non ci sarà sofferenza, non ci sarà dolore, e la sola cosa che, regolarmente, rimane è un enorme, gigantesco, dolore, fatto solo di quelle immagini e di quei progetti andati in frantumi ancor prima che potessero anche solo nascere, anche solo vivere nella loro forma più alta, più bella, più stupenda, più perfetta. Niente: invece non resta che un grandissimo nulla, un grandissimo niente fatto solo di brevi ricordi forse neppure mai nati davvero!

Ed ecco cosa ti rimane di tante speranze e di tanta gioia provata, di tante preghiere, di tanto aver investito tempo e cuore, passione e sentimenti: e tu, povero stupido, che credevi già che questa volta fosse la volta della svolta, fosse la volta del cambiamento, fosse la volta del tempo insieme, e cosa hai, invece? Lacrime, dolore, sofferenza, vuoto, silenzio, nulla. Grandi cose, insomma, per quello schifo di niente che tutto questo ha lasciato. Anche un po disgustoso a pensarci bene, sopratutto per la concretezza di un altro, enorme, buco nell’acqua sentimentale!

Insomma, un altra grande “croce” da metterci sopra, esattamente come è giù successo altre decine e decine di volte: praticamente abbiamo fatto tutto per poi non fare niente, con il rischio, magari, di passare tu per quello sbagliato. Ma no, ti sbagli di grosso: stai pur certo che è qualcosa che non accadrà, che farò tutto il possibile affinché non si giochi al solito, vaneggiante, gioco del “mistificare”. Non con me, non adesso. Ne mai.

Insomma: alla fine, concretamente, rimane solo un triste, tristissimo, senso di vuoto. E la riprova più palese che non è cambiato un cazzo!

Scrivi un commento