Almeno tu non mi tradisci ...


“E’ il destino di chi và più forte : al traguardo niente braccia aperte”

Almeno il ballo non mi tradisce e mi da soddisfazioni vere . Qualcosa in cui credere veramente , in cui mettere tutto me stesso per ottenere almeno una soddisfazione vera e sincera , senza ipocrisie o falsità .
Il ballo mi ha sempre dato la soddisfazione di eludere la solitudine , di far finta che qualcuno , almno , pensa soltanto a me , anche se alla fine sei da solo in mezzo alla pista semiscura , illuminata dai riflettori e dagli occhi della gente che ti guarda con il silenzio di chi osserva le movenze , la scia di luce che lasci , il tempo battuto dal basso e dalla cassa rullante , ed un applauso a concludere le figure delle danze .
Ieri sera nuovo locale , nuovo ambiente e nuove emozioni .
La musica parte , rigorosamente suonata dal vivo . Il locale è grandissimo , tanto che le tante persone che c’erano sembravano pochissime guardandosi alle spalle !
Comincia la musica con la classica “rhumba” , che ovviamente è quella che apre di norma le danze , visto che è un ritmo non veloce , ma lento e sognante , quindi adatto a non fare ancora molti sforzi . Ci si scatena dopo :-)
Finalmente ci si scatena ancora un pò : arriva il momento dei balli di gruppo . Come sempre faccio , mi metto in prima fila . La musica parte , mi giro e vedo che la gente sta seguendo me ! Bellooooo ! :-)
Si continua così tra un mambo e una bachata , tra un valzer lento ed un tango .
Ad un certo punto , mentre ero al tavolo , sento il DJ che al microfono dice : “Daniele dai , avvicinati alla prima fila che è il tuo turno” . Non capivo cosa voleva dirmi .
Mi avvicino e lui continua : “ho visto che tutti han seguito te poco fà ! Forza allora , lo rifacciamo e tu fai da guida !” Bellissimo ! Che contentezza !
Alla fine giù applausissimi , e per concludere il DJ , carissimo , dice : “facciamo gli applausi a Daniele che è un perfetto ballerino”
Che bella sensazione ! Bellissima ! :-)
Un modo come un altro per eludere la tristezza , per fare finta che qualcosa va bene . Anche se quando esci in strada e ti ritrovi da solo sotto il cielo scuro della notte , i pensieri volano troppo lontano , volano a mille cose , volano alla mia solitudine , alla mia tristezza , e a quelle volte in cui mi perdo nel silenzio e nell’indifferenza …

Amarsi un pò
(Lucio Battisti)

Amarsi un po’
è come bere
più facile
è respirare.
Basta guardarsi e poi
avvicinarsi un po’
e non lasciarsi mai
impaurire no, no!
Amarsi un po’
è un po’ fiorire
aiuta sai
a non morire.
Senza nascondersi
manifestandosi
si può eludere
la solitudine.
Però, però volersi bene no
partecipare
è difficile
quasi come volare.
Ma quanti ostacoli
e sofferenze e poi
sconforti e lacrime
per diventare noi,
veramente noi
uniti
indivisibili
vicini
ma irraggiungibili.
Però, però volersi bene no
partecipare
è difficile
quasi come volare.
Per diventare noi,
veramente noi
uniti
indivisibili
vicini
ma irraggiungibili…

5 Commenti

  1. anche io la penso cosi’:il ballo in se’ nn tradisce ne’ inganna ne’ abbandona: e me lo tengo sretto: ma se dura cosi’, con le delusioni a livello umano che mi hammo dato quelli dell’ambiente,mi sa che saro’ costretta a ricredermi:il ballo nn tradisce ma sono le persone che lo tradiscono e lo inristiscono con certi comportamenti: 1 usarlo per cuccare(mi fa senso bleak!) e/o per fare business!(meschini!).alcuni maestri,ad es. ultimamente si sono messi famelicamnete incerca di polli da spolpare con le lezioni: anche persone assolutamente nn portate che pero’ hanno problemi di relazione e di fragilita’ e…soldi da spendere.Vedere queste manovre e come sfrontatamente rubano loro danaro,con poi risultati pietosi,mi fa venire voglia di allontanarmi.cosa graviss perche’ per me, come per te, il ballo è vita.ciao!!!!!!!!!!!!!!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!