Android N, presentato da Google il nuovo Sistema Operativo

Android N - Via alla nuova versione del Sistema Operativo

Android N, la nuova versione del celebre Sistema Operativo per cellulari (e non solo), è stato recentemente presentato da Google: scopriamolo insieme!

Se si parla di cellulari non si può, in qualche modo, non pensare ad Android, il Sistema Operativo targato Google che, volere o volare, ha totalmente rivoluzionato il modo di intendere il cellulare e di utilizzarlo.

Proprio pochi giorni fa, “Big G” ha presentato la nuova versione di tale Sistema Operativo, denominato Android N, ricco – manco a dirlo – di interessanti e “succose novità”, che, di certo, desteranno l’attenzione degli appassionati di Tecnologia, ma anche di, semplicemente, si avvale dei tanti strumenti messi a disposizione da questo versatilissimo Sistema Operativo per aumentare la propria produttività e rendere più agevole il proprio lavoro.

Siamo, intanto, giunti alla settima versione del Sistema, denominato, appunto, Android N: partiamo subito col dire che, attualmente, c’è forte incertezza circa i tempi di rilascio del nuovo Sistema Operativo. Non ci sono date certe, e le voci di corridoio si susseguono, a volte, senza un reale fondamento.

Ma parliamo delle novità contenute in Android N: la prima è la cosiddetta Modalità Notturna, che adatterà la luminosità dello schermo all’orario di utilizzo, attivando, nelle ore serali, il filtro blu. Per chi non lo sapesse, infatti, il filtro blu affatica meno la vista, specialmente durante la notte. Se volete approfondire la controversa questione, QUI trovate diversi riferimenti.

A seguire, spicca la modalità multifinestra, che, come accade sul PC di casa, permetterà di utilizzare più applicazioni in finestre separate: a proposito di applicazioni, Android N conterrà, di default, la Scheda Emergenza. Si tratta di un particolare memorandum contenente tutte le informazioni dell’utente, dal nome al gruppo sanguigno, che potrà essere usata, Dio ne scampi, in caso di relativo bisogno.

Spicca, poi, l’aumentata velocità di esecuzione delle app e le notifiche “interattive”, che permetteranno un’ulteriore facilitazione d’utilizzo da parte dell’utente finale, che potrà, in questo modo, eseguire operazioni routinarie in maniera più veloce e più diretta.

Insomma: ci sono tutti gli elementi per attendere con trepidazione la nuova release di Android. Gli appassionati sono avvisati!

Scrivi un commento