Avete preso a sassate i miei sogni

Avete preso a sassate i miei sogni

Avete preso a sassate i miei sogni, e devo anche lottare per non diventare la brutta persona che diverrei se fossi esattamente come voi!

Avete preso a sassate i miei sogni, non ve n’è importato niente di lasciarmene almeno uno, e li avete lasciati esangui in terra senza che mai ve ne sia fregato niente, senza che mai abbiate provato una minima parte del dolore che mi avete inferto con la vostra stupida ignoranza, con la vostra assurda mancanza di ogni tipo di empatia. Sareste capaci di ammazzare una persona, passare sul suo corpo e tornare felici a casa vostra senza provare nessun segno di dolore!

Avete ammazzato le mie speranze e ciò in cui credevo, vi siete presi gioco del mio cuore e del mio tempo migliore, senza nessuna remora, senza nessun pentimento: vi siete divertiti a farmi del male, vi siete divertiti a giocare con ciò in cui speravo, e non vi è importato niente di lasciarmi nel mio dolore.

Ho dovuto imparare a rialzarmi da solo, ho dovuto imparare a gestire quella maledetta sensazione di buco allo stomaco tipica dell’abbandono, perché una persona che vi ama è una persona da sacrificare sull’altare del niente che avete dentro, della pietra che avete al posto del cuore e dell’anguria andata a male che avete al posto del cervello!

Io mi rialzo, certo che mi rialzo, ma devo lottare per diventare quella brutta persona che diverrei se fossi come voi, inconcludenti bestialità incapaci di fare una sola cosa buona nella vita, vittime di voi stessi, casi umani senza speranza il cui unico scopo è quello di far male alle persone.

Curatevi la cattiveria, curatevi il cervello, e fatevi curare, che di strada avanti ne avete, e il karma è già sulle vostre tracce. Vorrei provare a dirvi di vergognarvi, ma che posso parlare con gente come voi che non capisce nemmeno di aver fatto male ad una persona?

Scrivi un commento