Berlusconi riesce nell'impresa : via la "Mondezza" da Napoli

Per quanto impossibile potesse sembrare l’impresa , il Governo Berlusconi mantiene la promessa e vince la scommessa dell’emergenza Rifiuti a Napoli : l’emergenza è terminata e a Napoli si torna , finalmente , a respirare !
Criticato da molti e creduto da pochi , un mese fà Silvio Berlusconi aveva promesso che l’emergenza sarebbe terminata in tempi molto brevi , tra lo scetticismo di molti che credevano impossibile la realizzazione di una simile opera . Eppure , sono gli stessi commercianti , i primi ad essere direttamente colpiti dall’emergenza , ad ammettere il miglioramento delle condizioni ambientali e della situazione generale .
Si torna finalmente a respirare : sono spariti gli antiestetici cumuli di "mondezza" alti fino a tre metri , e la città , finalmente , riprende le sue sembianze originali , tra la gioia di chi era stanco di camminare tra le strade costeggiate di rifiuti , come spesso i TG ci hanno mostrato .

Insomma : una scommessa vinta e un’ottimo lavoro del Governo Berlusconi . Bravo Presidente !

18 Commenti

  1. napoli pulita ma i rifiuti crescono in periferia, 40000 t a rischio per la salute pubblica

    http://napoli.repubblica.it /

    dettaglio/Rifiuti-il-Cavaliere

    :- Spariti-ma-crescono-nelle-periferie

    /1488971?ref=reph

    p

    rifiuti pericolosi a chiaiano

    http://www.ecodallecitta.it /

    notizie.php?id=9855

    scandalo:

    ecoballe igienizzate per finta

    http://www.ilsole24ore.com/art/

    SoleOnLine4/Italia/

    2008/05/ rifiuti-

    intercettazioni-

    procura-napoli.shtml

    (levare spazi x leggere)

    [COMMENTO EDITATO DAL GIOMBA : Scompaginava il blog !]

  2. Ciao Visitatore : puoi portare pure tutti gli esempi che vuoi :-D Ma oggettivamente Napoli è tornata ad essere pulita , ed oggettivamente il Governo ha fatto un lavoro eccellente , al contrario di quanto dicono certuni !

    Ciao Viola : si si … Davvero ! :-D

  3. è vero,i miracoli non li fa nessuno,intanto Napoli è tornata una città vivibile,finalmente un po’ di polso è impossibile tutte queste proteste,le discariche,gli inceneritori ci vogliono,son tutte storie salute cancro ecc..quando le cose son fatte bene non inquinano e se i rifiuti del nord che dicono mandati al sud,sarà anche vero ma dove erano coloro che dovevano sorvegliare?Prendevano mazzette e della salute altrui se ne infischiavano adesso sono in prima fila a reclamare. ciao Giomba non pensiamo tanto andrà sempre così 1 ne prendono 50 ne nascono Ida

  4. “Caro” Giomba,

    nella segnalazione (=commento non di commento) firmata “visitatore”, peraltro in tema con il tuo articolo, se non addirittura vitale, il primo degli articoli segnalati si trova ora al seguente link. L’articolo è quello giusto, ne sono assolutamente certo e lo ricordo perfettamente, avendolo letto tutto:

    http:// napoli. repubblica.it/ dettaglio/ Il-Cavaliere- a-Napoli-pulita- ma-i-rifiuti- crescono- a-Ponticelli/ 1489729

    Tieni a mente questo numero: 1489729. Purtroppo non ricordo perfettamente il link a cui lo lessi, cioè non ricordo perfettamente in che indirizzo si trovava l’articolo al momento della segnalazione, e ho cancellato la cronologia: fatto sta che titolo e link combaciano, come vedi.

    Ora leggo, nel commento qui, il seguente link:

    http:// napoli. repubblica.it/ dettaglio/ Rifiuti- il-Cavaliere:- Spariti- ma-crescono- nelle-periferie/ 1488971? ref=rephp

    Tieni a mente questo numero: 1488971. Aprendo il link che c’è ORA nella segnalazione firmata “visitatore”, leggo un articolo COMPLETAMENTE DIVERSO da quello che c’era PRIMA nella stessa segnalazione: in particolare in questo nuovo articolo è dato nettamente più spazio alle dichiarazioni di Berlusconi, e la prospettiva è assai più ottimistica e idillica, ipotizzo non comunista. Mi dirai, link e titolo non combaciano, ma semplicemente avranno modificato il titolo e il link è fisso. Tu non preoccuparti, ricorda solo il numero: ora ti spiego.

    Tieni a mente due considerazioni.

    La prima considerazione: è un dato di fatto che ogni articolo di Repubblica ha un numero “identificativo” di 7 cifre nel link (in questo caso sono 1489729 e 1488971), mentre è una mia ipotesi (non un dato di fatto) che questo numero identificativo sia UNICO per ciascun articolo. Non esisterebbe un articolo con due numeri identificativi, secondo me. Sarebbe una specie di “impronta digitale dell’articolo”, proprio come su Tiscali Blog. Davvero curioso, anche Tiscali Blog ha 7 cifre! Allora deve essere molto comune, come sistema! Bene, ho cercato su Google il titolo di entrambi gli articoli sopra detti, tra virgolette e con l’opzione site: specificando napoli.repubblica.it e sai cosa ho scoperto? In entrambi i casi l’UNICO, sottolineo UNICO articolo che risulta avere il titolo cercato, ha proprio il numero identificativo giusto, come se la mia ipotesi fosse giusta. A ulteriore indizio c’è il fatto che, come hai visto, nonostante la parte del link contenente il titolo possa cambiare (quando modificano il titolo), il numero non cambia. Il link di un sito è deciso dalla struttura del permalink di tale sito. Metafora: se cambi nome all’anagrafe, le tue impronte digitali non cambiano. E poi a fare questa ipotesi è una persona alfabetizzata in informatica che sa cos’è la struttura del permalink. Mi conosci, no?

    La seconda considerazione: Repubblica ha battuto di recente un record di visite (notizia di Repubblica) perciò su Google dovrebbero esserci tutte le pagine recenti di Repubblica. Google sarà attendibile.

    Sintesi: ipotizzo, ma non è un dato di fatto, che Repubblica non abbia spostato proprio un bel niente. Dunque, come si spiega che, in un commento a un tuo articolo su Berlusconi, un visitatore ti segnali un articolo con foto di cumuli di immondizia, e questo articolo cambi (dato di fatto), e casualmente il nuovo articolo sia rose e fiori per Berlusconi? C’è stato uno spostamento da parte di Repubblica? Rispondi quello che vuoi, e dai nostri commenti ognuno si farà la propria idea. E poi… io ti conosco, superficialmente ma ti conosco ;-)

    Ora ho posto la massima attenzione affinché il bug del riquadro “Ultimi commenti” non ti costringa (giustamente) a modificarlo, e come “foto ricordo” mi salvo questa pagina sul PC, commenti compresi.
    ;-)

    Nota bene che questo commento, in quanto critico anche se non ti ho accusato infondatamente di niente, è firmato Lian Dyer. IO, sottolineo IO, mi assumo la responsabilità PENALE di TUTTI i miei dissensi (almeno i dissensi), e IO evito SEMPRE che si pensi che quel dissenso sia di qualcun altro e non mio. IO… Un dissenso per esempio può essere verso Berlusconi, verso l’opposizione, ecc… Per esempio, dicendo che la Campania è pulita si esprime dissenso verso i politici che dicono il contrario…

  5. Ho provato a digitare
    http:// napoli. repubblica.it/ dettaglio/ pincopallino/ 1488971

    dove pincopallino l’ho inventato io

    e mi ha aperto il secondo dei due articoli di cui parlavo.

    Questo dimostra definitivamente che il numero di 7 cifre nel link è l’impronta digitale dell’articolo, come avevo ipotizzato.

    A questo punto le ipotesi sono due:
    1) Repubblica ha pubblicato l’articolo con le foto dei cumuli, poi ne ha pubblicata una copia a un altro indirizzo, e al posto della vecchia copia ha messo un articolo con le dichiarazioni sorridenti di Berlusconi
    2) …

  6. A parte che io sono Lian Dyer, per gli amici Lian (tu chiamami signor Dyer) e non LD, a parte che non ho indirizzato io il discorso verso nomi d’arte & co e lo stai facendo tu e ho capito dove vuoi andare a parare (in porta? no, altrove), a parte che se per assurdo visitatore non fossi io allora il tuo commento non sarebbe dei migliori, ma per fortuna visitatore sono io (solito discorso, non volevo farmi pubblicità), e sono certo che non avevi prove per dirlo quindi non dare sempre per scontato che dove c’è un commento anonimo che non risulta sul tuo ShinyStat sia sempre io, se no si arrabbiano (loro)…

    …a parte tutto questo, che non interessa né a me né a te(?)…

    …ti semplifico la domanda, che dichiari (dichiari) di non aver capito: se prima, aprendo il link segnalato nel commento qui, leggevo un articolo con foto di cumuli di mondezza, e ora ne leggo un altro con dichiarazioni di Berlusconi, è opera di Repubblica Napoli? Prenderò atto della tua risposta.

    Ah, dimenticavo di dirti che non mi importa nulla neanche della domanda… solo per capire se devo continuare a leggere Repubblica o se è meglio un altro giornale! :-)

    inoltre, a proposito del fatto che secondo te io penso qui e penso lì… io non mi faccio questo autoerotismo mentale, se io mi mettessi a seguire tutti i commenti sul tuo blog oltre ai miei farei come McCain con Obama, che tiene il sito di quest’ultimo sotto controllo 24 ore su 24, cosa che non faccio come vedi (trascurando le visite che non faccio comparire nel tuo shinystat). semplicemente è stata una coincidenza, avevo letto l’articolo contenuto nel commento firmato “visitatore”, dopodiché sono tornato qui perché volevo dare il link a qualcuno, e leggo un articolo diverso, e tutto è venuto di conseguenza. tutto qui.

    Così si capisce?

    ah, dimenticavo… buone vacanze. dove vai di bello, a Ponticelli? :-)

    ciao

  7. Considero il fatto che dici (dici) “non capisco” come un “non so di cosa parli”, “non c’entro nulla”, cioè come una bella risposta. Non mi va di spiegarti meglio, dato che a te non va di scrivere il mio nick per intero, e ho scritto in italiano perciò mi limito a copiare e incollare la frase in lingua italiana dal commento sotto (eludendo il tuo blocco copiaeincolla con F7):

    “prima, aprendo il link segnalato nel commento qui [quello firmato ‘visitatore’], leggevo un articolo con foto di cumuli di mondezza, e ora [aprendo lo stesso link che aprivo prima] ne leggo un altro con dichiarazioni di Berlusconi [perché nel frattempo è cambiato qualcosa, ma che cosa è cambiato?]”

    Sinceramente non escludo che Repubblica abbia potuto operare un simile taglio orwelliano, ipotizzato nel punto (1)… Non è che io mi fidi ciecamente di Repubblica. Ma io in generale non mi fido di nessuno…

    Rileggiti anche la storia del permalink, è didatticamente interessante dal punto di vista informatico…

    La battuta su Ponticelli si riferisce al titolo dell’articolo con la foto dei cumuli, “i rifiuti crescono a Ponticelli”… vai in vacanza lì? :-)

    ciao

  8. Si ma , ad ora , non capisco di che cosa ti lamenti ! non capisco che cosa ti da noia e ti faccia rimuginare ! Tutto qua !

    Sembra quasi che dai le colpe a questo blog o ai commenti : francamente non mi pare che nessuno ne abbia !

    A Ponticelli ? Mah , veramente i ponticelli si fanno durante le ferie per organizzarsi , quando si può !

  9. sono stato proprio a napoli in questi giorni: la situazione è migliorata, ma da qui a dire che l’emergenza è finita ce ne passa. Ci sono ancora interi quartieri sotto l’immondizia. Se non li fanno vedere in tv non significa che non esistono

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!