C'è bisogno di concretezza, non di illusioni!

C'è bisogno di concretezza non di illusioni

C’è bisogno di concretezza, non di illusioni! E’ un argomento ed un principio che ho affrontato più volte e che ribadisco ancora una volta!

C’è bisogno di concretezza, non di illusioni! L’ho detto e continuerò a dirlo finché avrò possibilità: c’è bisogno di fatti concreti, di sicurezze tangibili, e non di tante belle parole da incorniciare, che ti permettano di illuderti ancora un po per poi farti cadere nel vuoto del nulla che contengono!

Non è affatto così che le cose devono andare: bisogna, invece, rendersi conto di quanto necessario sia basare il fondamento del proprio futuro su basi solide, su argomenti concreti e netti di cui parlare con serenità, che ti permettano di vivere il tuo tempo con la tranquillità di chi sa che c’è e ci sarà sempre qualcosa su cui potersi fidare, e non che ti faccia vivere con l’eterna e proverbiale spada di Damocle addosso, con la paura – quasi la minaccia – che tutto possa finire e svanire da un momento all’altro!

Non è così che il futuro si crea: sarà che sono anche stanco – tendenzialmente – di accontentarmi, di dire “si, vabbè, poi vedremo come andrà, per ora vivo il presente!” Certo, vivere il presente è sicuramente importante, ma pensare (prima) al futuro è una cosa che fa la differenza, specialmente perché ti permette di toglierti di dosso tante e tante rogne, tanti e tanti pensieri con cui – prima o poi – dovrai necessariamente avere a che fare, e che – stanne certo – ti faranno comunque pagare il conto, anche in maniera salata, verosimilmente.

E allora, davvero: smettiamola di prenderci in giro. Serve concretezza, serve renderti conto che dobbiamo vivere quanto più serenamente ci è possibile, e farlo si può. Semplicemente, basta cercare fin dal principio basi solide su cui fondare ciò che verrà. Ma, sopratutto, basta lasciar perdere se capiamo fin dal principio che non c’è nulla di cui potersi fidare!

Scrivi un commento