Borgo Ulivia : il quartiere Palermitano delle "vie senza nome"

Se vi recate a Palermo , più precisamente nel quartiere "Borgo Ulivia" , potreste rischiare di trovarvi persi … Non si sa bene dove !
Riprendo una notizia apparsa sul Giornale di Sicilia di Venerdì 14 Settembre , a pagina 23 , contenente le polemiche innalzate dagli abitanti del quartiere , che si ritrovano ad abitare … Dove ?

La singolare notizia ha gia destato molta curiosità : uno degli abitanti del quartiere , infatti , ha fatto sentire la sua voce dicendo che abita in una via … che non ha nome ! Ciò gli causa non pochi inconvenienti , dal momento che una volta un suo amico , che voleva fargli visita , si è ritrovato perso nel dedalo di viuzze e vicoli della zona , tutte rigorosamente senza un nome , non riuscendo più a ritrovare la strada !
Inoltre , continua irritato il signore ,dal momento che le vie non hanno un nome ben preciso , quando si deve invitare qualcuno a casa , si è costretti ad usare "punti di riferimento" per poi raggiungere insieme l’abitazione !
Dal Comune , però , di certo non stanno con le mani in mano : fin dall’anno scorso , infatti , era stato promesso un sopralluogo che poi , a detta dell’intervistato , non è avvenuto . Ma non abbiamo da preoccuparci : infatti , presto sarà indetta una gara d’appalto per l’assegnazione delle varie vie , e a giorni sarà effettuato un sopralluogo .

Staremo a vedere : certo è che quest’Italia non smette mai di stupirmi ! Di certo , gli abitanti di Borgo Ulivia , da ora in poi , penseranno bene di munirsi di bussola , come dei novelli "Indiana Jones" così non rischieranno più … Di perdere la strada !

22 Commenti

  1. Ecco perche’ la moglie di questo signore cui ho inviato un enorme mazzo di fiori non mi ha mai ringraziato !
    E io che pensavo la signora non li avesse apprezzati…
    Bon, ora son piu’ tranquillo.
    2 novembre 2007: G-Day !

  2. Anch’io mi sono persa un paio di volte da quelle parti, è un labirinto. Mi viene da chiedere una cosa però: le bollette arrivano regolarmente? E in base a quale indirizzo?

    p.s. sono un pò arrabbiata con te, non passi più dalle mie parti.

    Un abbraccio

  3. Certo che è un bel guaio, forse converrebbe inventarsi loro un nome e scriverlo a mano all’inizio della via, anche se provvisorio può sempre essere d’aiuto.

    Carissimo vorrei un aiutino tecnico per quanto riguarda quel contatere Skiny Stat. Una volta mi pare che avessi date delle coordinate per piazzarlo ma non so dove cercare. Me lo puoi dire tramite mail?

    Baciotto

  4. Diverse sono le spiegazioni:1) l’addetto del Comune ha fatto il sopralluogo, ma a causa dell’assenza di nomi si è perso e non è più tornato;2) i cartelli coi nomi ci sono, ma sono scritti in inchiostro simpatico (ecco perché gli addetti dell’ufficio tasse quando arrivano, non si sa come, entrano facendosi due risate)3) forse i benefattori che avrebbero dovuto dare il proprio nome alle vie, per paura della stampa o di altro, sono voluti restare anonimi4) i farabutti che erano pagati per battezzare le vie sono scappati coi soldi senza ultimare il loro lavoro. Impossibile però risalire al nome dei colpevoli: infatti talis pater talis filius quindi figurati se i genitori hanno dato loro un nome.

  5. Facciamo qualcosa per non chiudere la zoo di 105..non so se la conosci…è una trasmissione radiofonica che va in onda su 105.fa morir dal ridere,dicono le cose come stanno…forse per quello la fanno chiudere……dobbiamo cercare di non farla cancellare dal palinsesto..leggi sul mio blog come fare

    FORZA BLOGGHER TISCALI…UNIAMOCI..L’UNIONE FA LA FORZA

  6. Bar Giomba. ti ringrazio della accoglienza. Sinceramente sto muovendo i primi passi e sinora mi hanno aiutato i miei figli che usano frequentemente anche per lavoro il computer. Scrivo pero’ un appunto sulla scrivania segnando il tuo indirizzo e ti ringrazio per la disponibilità che nel caso avessi bisogno di un suggerimento ti disturbero, ho dato una veloce scorsa alla tua pagina e mi sembri bene introdotto nell’ambiente.
    arrivederci

  7. Caro Giomba,

    ecco arrivare in tuo soccorso per correggere alcune mancanze grammaticali e l’improprio uso dei tempi e modi verbali.

    Da matita rossa il primo errore, subito in apertura di post.

    Se vi recate…Ehm ehm…con il se sarebbe più corretto dire “se vi doveste recare” o se “dovesse capitare di recarvi”

    Altro errore è l’errato utilizzo delle virgole. Io, non, posso, mettere, le virgole, a, come, si suol, dire, cazzo.

    Se lo facessi, ahimè, non, si, capirebbe, nulla, vedi?

    Rileggi questa frase “Ciò gli causa non pochi inconvenienti , dal momento che una volta un suo amico , che voleva fargli visita , si è ritrovato perso nel dedalo di viuzze e vicoli della zona , tutte rigorosamente senza un nome , non riuscendo più a ritrovare la strada !”.

    Non trovi che sia poco armonica? Avresti avuto due diverse soluzioni: o invertire il periodo (spostamento dei termini una e volta) oppure eliminare o risistemare le virgole.

    La disarmonia del costrutto viene poi confermata nel successivo periodo (Inoltre , continua irritato il signore ,dal momento che le vie non hanno un nome ben preciso , quando si deve invitare qualcuno a casa , si è costretti ad usare “punti di riferimento” per poi raggiungere insieme l’abitazione !), ma qui, caro Giomba, ogni commento è superfluo.

    Ancora una volta poi, nel momento in cui riparti andando a capo, c’è una ridondante ripetizione di due termini che vicini stonano pesantemente (però, di certo).

    Anche la chiusura rispecchia il continuo inciampare in frasi artefatte di tutto il post.

    perchè, mi chiedo io, dopo preoccuparci hai messo i due punti e ancora esordito il nuovo periodo con un “infatti” e successiva immancabile virgola?

    In generale il costrutto non è perfetto, anzi, oserei dire mediocre, come mediocre è il tentativo di chiusura ad effetto con il punto esclamativo finale.

    Con devozione (ma quale?)

    Professor Ziz

  8. Certo che non c’è più nulla da stupirci.

    Io per esempio ho visitato quasi tutta la Puglia.Città incantevoli e paesaggi mozzafiato.Ma ad indicazioni stradali,ad illuminazione e tutto ciò che riguarda la viabilità e le indicazioni è veramente inacettabile e improponibile.

    Non mi permetterei mai di dare giudizi spropositati per quanto concerne gli incidenti e le morti,ma se le strade fossero decentemente perorribili,illuminate a dovere,le segnalazioni appropriate e molto altro ancora per la sicurezza dei cittadini credo che qualcosa si migliorerebbe.

    A risentirci

    Buona giornata

    Un bacio*

  9. Posso capire che il blog è tuo e decidi di censurare determinate tematiche “scottanti”, a prescindere dai toni (nell’ultimo facevo quasi un favore alla ma*** sici*****) comunque è la seconda volta che mi censuri e non scrivi che il commento è stato censurato (come fai per gli altri). Il problema è che così alteri il senso delle parole, ovvero, non mettermi in bocca cose che ho detto è come mettermi in bocca cose che non ho detto. Ma che importa, il blog è tuo… Comunque ho fatto notare che blogduezero fa la stessa cosa. Per il gday non ho ancora dato la mia adesione…
    te ce vedo a pogà basket case :-)

    (pssss suggerimento: per rispondere a Professor Ziz digli che “esordire” è intransitivo e di usare le virgolette :-)

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!