Bottiglie derivate dalla canna da zucchero? Si può!

Arrivano in commercio le prime bottiglie derivate dalla canna da zucchero. Scopriamole insieme.

Naturali, 100% riciclabili e rispettosissime per l’ambiente: stiamo parlando delle bottiglie in PET derivate dalle piante, già in commercio nel nostro Paese grazie all’azienda “Levissima”, che le ha usate per imbottigliare la propria acqua.

Le bottiglie in questione sono realizzate in PET per il 30% ricavato dalle piante: meno inquinamento, maggiore rispetto per la natura, specialmente in luce del fatto che, questo tipo di bottiglie, sono riciclabili al 100% e, sopratutto, in luce del fatto che, per il futuro, si punta a creare bottiglie al 100% ricavate dalle piante! Non c’è molta differenza con le bottiglie tradizionali: stessa consistenza, stesso colore, stessa durata, ma un rispetto molto maggiore per l’ambiente, oltre al fatto che, questo tipo di sostanza, mantiene intatte le proprietà organolettiche dell’acqua, sia come colore, sia come odore!

E allora, perché non puntare, seriamente, a questo nuovo tipo di tecnologia? Abbiamo una prova ulteriore del fatto che, se usato correttamente, il progresso tecnologico può rendere migliore l’uomo e l’ambiente circostante. Perché non provarci?

Scrivi un commento