Cara vecchia lira , quanta nostalgia abbiamo di te ...


Cara vecchia lira ,
ti hanno mandato in pensione da un pò di tempo ormai , ma sentiamo spesso la tua mancanza !
Qui nulla è più come prima : i prezzi sono “levitati” come se niente fosse , e le povere casalinghe , al mattino , nei mercati , non sanno più come farte per fare la spesa !
Il caro vita ci sta divorando vivi : che bello quando andavi a fare la spesa e con centomilalire , dico 100 MILA LIRE , ti portavi a casa tre carrelli di spesa !
Guarda ora : con cento euro riesci appena a riempire tre quarti di carrello , e lui , il carrello , ti guarda con quella faccia smunta come per dire : “guarda come mi sono ridotto” !
Nei supermercati non si ragiona più : i prezzi sono alle stelle , e non si può davvero andare avanti così !
La vita ci costa troppo , e spesso non si riesce ad arrivare a fine mese come una volta , quando con uno stipendio riuscivi a campare bene per un mese , riuscivi a pagare le bollette , riuscivi anche a mettere qualcosina da parte … Ora invece , raramente riesci a mettere da parte , perchè , sebbene gli stipendi sono stati convertiti correttamente in Euro (Chi prendeva un milione di lire prima , prende 516,46 Euro adesso) , è la vita che ha cambiato prezzo , e adesso costa troppo per le nostre tasche !
Cara Lira ,
che per cinquanta e più anni sei stata protagonista assoluta delle nostre giornate , ti ritrovi adesso ad essere gettata nel dimenticatoio , ma sappi che c’è tanta gente che ti pensa ancora , e con un sospiro torna indietro con i ricordi , quando con il primo gruzzoletto raccolto a fatica potè comperare la prima macchina , il primo motore , il primo regalo per la propria donna …
Cara Lira , non ci siamo mai dimenticati di te : ti hanno mandata via , ma chissà che un giorno , in un futuro forse lontano , non potrai tornare ad essere la nostra vecchia cara unica moneta ! :-)

11 Commenti

  1. siii che nostalgia del suo valore
    miiii ci avete tolto la lira
    in cambio degli euri
    lasciandoci in cuore l’ira
    coi nostri conti a ieri
    mannaggia li pensieri
    mò ce tocca de striscia i piedi
    così caro guerriero
    adios ai desideri

    tuunnn tuunnn tunnn tun (camminata guardinga lenta ginocchiette un poco flesse in punta di piedi)

    bio bao e ciao … baciii baciii
    wieeewwwwwwwwwwnnnnnnnnnn (sorrisetto furbetto tinnn)

    _mavee_

  2. Due commenti:
    il primo al post con l’acronimo di Daniele.
    Mi è davvero piaciuto, è bellissimo!

    Il secondo al post presente:
    parlando della lira ho un tuffo al cuore… quanti ricordi! Le cinquemila lire che il nonno mi dava ogni settimana, il centone che mi dava per le vacanze dopo un anno di studi e che dovevo dividere con i miei fratelli, le prime paghette, la diecimila lire che mio zio mi regalò dopo la recita di Pinocchio in cui ero cantante in un trio… quanti ricordi! E non idmenticherò mai la prima e unica volta che papà ci mostro entusiasta una cinquecentomila lire, l’ultima banconota coniata prima dell’euro!!!!
    E’ vero, la speculazione c’è, ma non è che perchè di centrodestra devi evocare un impossibile ritorno alla lira: ti immagini? Montagne di denaro pubblico, che già scarseggia, usate per riconvertire distributori automatici, telefoni pubblici dall’euro alla lira! Per non parlare di quanto ci nuocerebbe uscire dall’area di cambio europea…
    no, NON SONO D’ACCORDO!

Scrivi un commento