Ci sono volte che non ti capisco…

Ci sono volte che non ti capisco: non capisco perchè ti piaccia farti del male, soffrendo inutilmente, rincorrendo una luce che non c’è…

Sono qui, e sono qui per te, per aiutarti nei tuoi momenti bui: quando il silenzio si farà grande, io sarò qui a cantarti le canzoni più dolci che so, e quando il mare ti sembrerà troppo distante, lo disegnerò sulle mura per farti sentire la sua brezza sulla pelle. Se, per un solo istante, avvertirai una strana paura, come un brivido sulla pelle, ci sarò io ad abbracciarti e stringerti, perchè tu non senta più nessun brivido che possa farti battere il cuore, come un cavallo al galoppo.

Quel silenzio che senti dentro se ne andrà, a poco a poco, e rimarrà soltanto il sapore dolce del miele, come i dolci baci di due amanti, come i sogni, come le certezze che questo tempo ci dona.

Se questo tempo passerà troppo in fretta, io sarò qui, per rassicurarti e farti sentire la mia vicinanza: nulla dividerà due mani strette, unite, vicine tra di loro!

Se le parole ti faranno male, ci sarò io a raccontarti dolci storie, per non farti provare più nessuna paura.

Se i problemi graveranno sulle tue spalle come macigni, ci sarò io, pronto a raccontarti tutte le soluzioni per superare le difficoltà. Nulla ti farà paura, tutto ti sembrerà più dolce e, improvvisamente, tutto avrà un senso!

Se questa vita ti smorzerà il fiato, io sarò vicino a te per sorreggerti, e per capirti. Anche nelle volte in cui non ti capisco…

EDIT DEL 16 APRILE 2012: A causa di un reclamo sul Copyright da parte dell’artista che ha scattato la foto, siamo stati costretti a cancellare l’immagine originale. Ce ne scusiamo con l’interessato: la foto è stata presa da “Google Immagini” quindi, presumibilmente, di dominio pubblico!

4 Commenti

  1. Anche io a volte non mi capisco, e sono i momenti peggiori, così come quando non capisco te: le tue certezze, le tue “illusioni“, sai che vorrei averle anche io, che vorrei aggrapparmi a loro come fossero uno scoglio in mezzo all’oceano che mi porto dentro.
    Ma non so farlo, sono incapace di trovare un appiglio, così ti guardo e capisco che ci sei, lo sento, percepisco le tua mani sulle mie, le tue labbra sul mio collo, e per un attimo ho l’impressione di poter volare ancora, sento la tua voce rassicurarmi e mi sciolgo in un pianto di dolce liberazione.
    Io ti amo, spero tu lo sappia, tento di dimostrartelo ogni giorno, con piccoli gesti, dolci parole nere su bianco, musica lasciata al vento e mi si spezza il cuore quando capisco che ti sto facendo del male, che con questo mio vuoto immenso ti sto trascinando in uno stato di confusione, ansia, paura…
    Scusami amore, scusami davvero, sappi però che ogni giorno tento di migliorare, di trovare la forza per guardarmi dentro e trovare soltanto te.
     

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!