CLERICUS CUP : Quando i preti giocano a calcio


Con il fischio d’inizio tra “Mater Ecclesiæ – Pontificia Università Gregoriana” , terminata 6 a 0 , è partita la prima “Clericus Cup” , uno strumento d’unione fraterna che usa come mezzo lo “sport” , che per dedizione è sempre stato un momento di aggregazione e divertimento (e che spesso si trasforma anche in spettacoli che di sportivo e di “umano” hanno ben poco …)

Forse anche per combattere la violenza che sempre più spesso si consuma negli stadi , è partita questa splenida iniziativa , fortemente voluta dal Cardinal Bertone , che serve , tra le altre cose , a dare allo sport una posizione “importante” all’interno della vita dei sacerdoti .

Come in un vero e proprio Mondiale , si affrontano sul campo 311 sacerdoti e seminaristi tesserati , provenienti da 50 paesi dei Cinque Continenti . Tra i paesi in giocano spiccano , ovviamente , l’Italia con i suoi 88 atelti , ma anche il Messico, l’America , e altre squadre forse meno conosciute ma comunque ugualmente valide , come la Papua Nuova Guinea e il Vietnam .

Insomma , una grande iniziativa per ridare al calcio il suo spirito aggregativo , e , se vogliamo , anche una “modernizzazione” all’interno della struttura ecclesiastica , che si apre al mondo dello sport , e ne fa tesoro per migliorare se stessa ed adeguarsi ai tempi che cambiano , dando la giusta importanza e il giusto peso allo sport , che da sempre è stato un mezzo importante per mandare messaggi importanti , ma sopratutto , che è sempre stato sinonimo di divertimento e sfida !

Nelle parole del Cardinal Bertone , la speranza più grande è che “la Clericus Cup contribuisca ad intensificare i sentimenti di autentica amicizia” : e tutti noi ce lo auguriamo !

6 Commenti

  1. Ti dico solo questo:E’ nientemeno che monsignor Pio Laghi(l’organizzatore della coppa), compagno di tennis e amico intimo del dittatore argentino Emilio Massera.
    Il cardinale, a suo tempo, fu denunciato dalla associazione “madri di Plaza de Mayo”, per complicità col regime sanguinario che terrorizzò il paese sud americano dal 1976 al 1983.

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!