Combattendo silenziosamente le proprie battaglie

Combattendo silenziosamente le proprie battaglie

Combattendo silenziosamente le proprie battaglie che affrontiamo ogni giorno, che decidiamo, ogni giorno, di superare in qualche maniera…

Combattendo silenziosamente le proprie battaglie, cercando, silenziosamente, di andare avanti, di vincere le nostre paure ed i nostri dolori, le nostre ansie e la nostra voglia di andare via e non tornare. E invece no: si resta, perché scappare è troppo semplice quando hai davanti un ostacolo da affrontare, un muro personale da superare, una vita da discutere e mettere in discussione!

E’ troppo semplice far finta che i problemi non esistano, ma è ben più difficile combattere per cercare di trovare una soluzione: ecco perché nasce la necessità di combattere per se stessi, forse, ed anche un po per il proprio tempo, anche se sembra tutto, apparentemente, inutile, ma invece è importante, perché anche se ti sembra di star perdendo il tuo tempo, al contrario stai acquisendo competenze ed esperienze utili a crescere, utili a capire cosa è facile fare e cosa non lo è, utili a farti forza nei momenti più complicati, e, contestualmente, a permettere a te stesso di non aver paura quando vivi certi momenti, certi istanti, ma farti forza da te, perché hai già vissuto quelle sensazioni, perché sai cosa si prova, perché sai quello che puoi sentire e come hai già vissuto e superato quei momenti bui, quei momenti di silenzio, quei momenti di solitudine.

Bisogna cercare di farsi forza in ogni modo possibile, anche quando ti sembra impossibile trovare la spinta necessaria ad alzarti e reagire, anche quelle volte che lasceresti tutto così com’è “e chi si è visto si è visto”: imparare a reagire, imparare a trovare soluzioni, imparare a combattere alla ricerca del proprio equilibrio è, già da se, un modo importante per reagire e crescere.

Forse non è semplice, anzi, non lo è affatto… Ma funziona e ti rende forte, ma forte davvero!

Scrivi un commento