Combattere la voglia di arrendersi

Combattere la voglia di arrendersi

Combattere la voglia di arrendersi, di dire basta, di stare spento, di lasciare perdere. A volte è molto difficile, ma quantomai necessario!

Combattere la voglia di arrendersi, di chiudersi nel proprio silenzio, nel proprio mondo fatto di ciò che piace, di ciò che ci rende felici, dove nessuno può mettere piede e venire a giudicare.

Un mondo fin troppo irreale, ben diverso dalla realtà di la fuori, del mondo che gira e che pretende che ti comporti secondo i canoni che lui stesso ha stabilito, e se ti tiri indietro allora sei tu quello errato, sei tu quello che ha problemi!

Se non sei perfetto, se hai difetti fisici, se sei single, se sei solo, se ami un certo tipo di ambienti piuttosto che un altro, allora sei sbagliato, allora sei da sbattere in un angolo, perché il mondo non accetta compromessi, lui e le sue regole con quella massa di stupidi caproni decerebrati che seguono quel che gli stereotipi impongono. E no, non c’è spazio per chi non segue la regola della perfezione. Scatta il sospetto, scatta l’emarginazione: non vai bene! Se sei solo, se sei single, quasi sicuramente avrai un qualche problema che fa su che tu non meriti di essere amato, che non meriti una vita serena in compagnia dei tuoi sentimenti!

Non vai bene per quella detta di mondo ancora marcio, ancora stupido e superficiale, fatto di apparenza che se ne fotte del concreto, che se ne sbatte di quel che vali. No, alla gente non importa nulla: sei solamente da emarginare, da buttare in un qualsiasi angolo di questa vita così piena di pezzi di ombra.

Ecco perché combattere la voglia di lasciare perdere, di chiudersi nel proprio universo, diventa quantomai importante per non arrendersi, cercando, ogni giorno, una nuova speranza per credere di avere una possibilità in più…

Scrivi un commento