Combatti da solo il tuo senso di vuoto...

Combatti da solo il tuo senso di vuoto

Combatti da solo il tuo senso di vuoto… Non aspettare che qualcuno arrivi a riempirlo: bastati, sii presente a te stesso e datti forza!

Combatti da solo il tuo senso di vuoto… Non aspettarti che qualcuno arrivi, miracolosamente, a risolvere ogni tuo problema, ogni tua mancanza. No, devi essere tu: devi essere tu a bastarti, devi essere tu a darti la forza ed il coraggio per affrontare momenti terribili di silenzio con cui dovere fare i conti, con cui dover lottare, in qualche modo, per allontanare la mente da quei pensieri così ostili, così pieni di dolore, di paura, di silenzio capace di farti così male, di distruggerti così silenziosamente ma così violentemente. E in tutto questo, solamente tu sei la persona che deve fare la differenza. Tu e nessun altro al mondo: non aspettarti parole di conforto, non aspettarti momenti di pace in cui pensi che tutto vada bene mentre qualcuno ti stringe la mano. Fa male dirlo, ma se cerchi una mano su cui fare affidamento, la trovi alla fine del tuo braccio!

No, non è certo facendo affidamento sulle altre persone che le cose diventano diverse in qualche modo, che le cose cambiano d’improvviso, che diventano migliori così come le avevamo sempre immaginate: se, da una parte, c’è tanto per cui essere grati, dall’altra parte resta sempre quel maledetto senso di vuoto, di incompletezza, di dolore, di terribile silenzio con cui doversi sempre confrontare, con cui dover sempre fare i conti, momento dopo momento, istante dopo istante, senza mai perdere di vista che tanta gente fa leva su dite, per tanta gente sei importante, per tanta gente ciò che sei rappresenta un punto di forza, un punto di fiducia. Ed è forse da questo, esattamente da questo, che tocca ripartire.

Quel dolore e quel silenzio non spariscono d’improvviso: semplicemente, impari a conviverci…

Scrivi un commento