Come fate a vivere fregandovene di tutto?

Come fate a vivere fregandovene di tutto

Come fate a vivere fregandovene di tutto? Più vi guardo, più vi osservo, più cerco di comprendere, e più non capisco come facciate a vivere così!

Come fate a vivere fregandovene di tutto? A volte vi ammiro, davvero: avete mille problemi, non lavorate, non avete quasi un futuro, e riuscite, serenamente, a far finta di nulla, sperando in questo ipotetico domani di cui tanto vi riempite la bocca, aspettando il miracolo, aspettando che le cose cambino da se. E vivete felici, spensierati, e vivete sereni le vostre giornate così vuote, senza amore, senza sentimenti, senza futuro.

Qualcuno vi definisce NEET, e forse lo siete, ma lo siete all’ennesima potenza: se il termine si applica solo a chi non ha un lavoro, non lo cerca, non intende cercarlo e non intende neppure studiare, a voi si può ottimamente applicare a tutta la vostra vita. E non riesco a comprendere, davvero, come riusciate ad essere così sereni, così felici.

Probabilmente, mi viene da pensare che avete chi vi copre le spalle: in fondo, chi cazzo se ne frega di prendersi delle responsabilità, di cercarsi un lavoro, di trovarsi qualcuno per costruirsi un futuro, quando c’è papà e mammà che ti fanno da salvagente? E non iniziate con i vostri falsi moralismi, perché posso portarvi decine e decine di esempi documentati, quindi, quantomeno, abbiate la buona creanza di stare davvero zitti, se, quantomeno, volete salvare la faccia!

A volte vi ammiro, lo ripeto: riuscite a vivere in maniera serena, e mi raccontate di passare la giornata in casa, davanti al PC, a giocare online, ad attendere il miracolo, oppure, al contrario, di riempire di illusione le vostre povere vite, cercando di dimostrare ed ostentare quella sicurezza e quell’equilibrio che non avete e non avete mai avuto.

Sarei veramente felice di capire come fate…

Scrivi un commento