Contro ogni destino e contro ogni nostra immaginazione

Contro ogni destino e contro ogni nostra immaginazione

Contro ogni destino e contro ogni nostra immaginazione ci ritroviamo, spesso, a combattere, a cercare di comprenderci, a cercare di capire…

Contro ogni destino e contro ogni nostra immaginazione ci ritroviamo spesso da soli, e abbiamo scelte da intraprendere, soluzioni da dover trovare – talvolta anche in fretta – e senza che nessuno possa darci una mano: in fondo, la vita ci mette, spesso, di fronte a questo genere di situazioni, e non è detto che qualcuno sia pronto ad afferrarci la mano, ma, al contrario, siamo soltanto noi in compagnia di noi stessi a dover giungere a conclusioni plausibili, da prendere immediatamente, senza giri di parole, senza tempo da dover attendere.

Sicuramente serve a diventare più forti, questo è fuori di ogni dubbio, anche perché sarebbe assurdo dover sempre dipendere da qualcuno che ci aiuti quando abbiamo bisogno, incapaci di prendere decisioni da soli e di dare una mano a noi stessi quando necessario, ma fa male, e spesse volte la solitudine di certi frangenti rende, davvero, tutto molto più difficile, ma devi trovare la forza in ogni dove, devi inventarti qualcosa, devi anche renderti più forte da solo se è necessario, alimentando il tuo autocontrollo, alimentando il tuo dialogo interiore, alimentando la razionalità che spesso manca in certi momenti di panico, di paura, in cui tutto ti è davanti e non puoi ne scendere ne salire, come diceva Aldo in “Tre uomini e una gamba!”

E allora, si: anche così si diventa più forti, imparando dai momenti in cui abbiamo trovato delle difficoltà, in cui abbiamo dovuto trovare modi ed idee per andare avanti senza chiedere una mano a nessuno: alla prossima difficoltà, ricordiamoci di avercela già fatta una volta. In fondo, tutto serve a rendere più forte il nostro spirito temprandolo contro le difficoltà: fa male, a volte, ma è così che si diventa grandi!

Scrivi un commento