Che cosa resta alla fine del giorno

Che cosa resta alla fine del giorno

Si arriva alla fine di un giorno, ne comincia un altro, corre lasciandosi dietro la routine, ma cosa resta alla fine di giornate intere che corrono?

Cosa resta alla fine del giorno? Cosa rimane del tempo investito a cercare di farcela, sempre, comunque, nonostante qualsiasi piccolezza riesca a distruggerti la giornata, nonostante debba combattere anche contro te stesso, contro i pensieri che s’ammassano a migliaia?

Cosa resta del tempo, delle persone, della vita che corre, se ne va, non torna, e si sussegue in un preciso e lagnante andazzo di routine, di storie e giornate viste e straviste, di emozioni già sentite, di visuali già conosciute, già vissute… Il tempo sembra proiettare un film in loop, che finisce, ricomincia, va avanti, finisce, ricomincia, e va via così da tanto, troppo tempo.

Servirebbe una bella novità a sovvertire questa moviola inceppata, a far tornare il colore nel grigio di pomeriggi sbiaditi, vissuti come si vive un film che hai già visto oppure un libro che hai già letto: ci vorrebbe qualcosa che cambi radicalmente e positivamente l’andar avanti delle cose, il susseguirsi di ritmi, stagioni, tempo e giornate.

Persone che passano sempre allo stesso orario, odori ed ombre che ritornano, a scandire un tempo che, con la sua precisione, vive, semplicemente, senza che tu possa far altro se non restarci in mezzo e guardare questo grigio spettacolo che conosci, mentre cerchi ancora il bandolo della matassa, mentre cerchi ancora il vero colore della tua vita, mentre pensi e ripensi a colori ormai spenti, a sguardi già passati, e talvolta non riesci a vedere un futuro, forse anche per via di quel grigiore, di quella nebbia che sfuma i contorni delle giornate, della gente che, stancamente, ripete il suo quotidiano gesto di vivere.

Non so bene se si possa definire “male di vivere”, ma non so neppure cosa realmente sia, ne ricordo più il colore vero della vita…

(La foto è di Stefano Scarano, che ringrazio…)

Scrivi un commento