Crisi, ancora male il mercato del mattone

Sempre peggio per la nostra povera Italia: il mattone è ancora in crisi. I dettagli.

Secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate, il settore immobiliare è ancora in sofferenza, con scambi diminuiti di quasi il 14%. Nelle grandi città nessuno compra più case e nessuno riesce più a venderne: la crisi mette, evidentemente, in difficoltà il settore, con cali intorno al 4% in città come Firenze, che arrivano al 10% in città come Palermo, per toccare il picco a Bologna, con il 12,4% in meno di compravendite.

Insomma: c’è chi parla di “momento favorevole”, sebbene i dati sembrano dimostrare il contrario: dati che la dicono lunga anche sul futuro di molte giovani coppie, sempre più in difficoltà nel potersi costruire un futuro acquistando una casa.

E’ proprio vero che, per i giovani di questa generazione, il futuro è sempre più nero, a causa di una crisi che colpisce proprio questo periodo, e intacca il futuro di tanti. Quel futuro che diventa, giorno dopo giorno, una vera incognita…

Scrivi un commento