Curiosità, INPS richiama un pensionato... Per un centesimo!

Ha, erroneamente, percepito un centesimo di pensione in più: l’INPS lo rivuole indietro “anche a rate”. Succede a Riccione: scopriamo perché.

Solo in Italia possono accadere simili situazioni: l’INPS richiama un pensionato che, erroneamente, ha percepito un centesimo di pensione in più chiedendogli di restituirlo “anche a rate”. Vi assicuriamo che non è uno scherzo!

Il Signor Emilio Casali non voleva credere ai suoi occhi quando gli è arrivata la missiva da parte dell’Istituto di Previdenza: “Non volevo credere ai miei occhi, non riuscivo a capire, mi sembrava assurdo. Per un attimo ho pensato che ci fosse dietro dell’ altro. Mi chiedo se l’Italia può essere considerato un Paese con un futuro se spende 5 Euro per una raccomandata più i soldi della carta e quelli per l’impostazione della pratica. Tutto questo per un centesimo“.

Ad ogni modo, la risposta dell’INPS non si è fatta attendere: dopo un’indagine interna, infatti, l’operatore che avrebbe dovuto controllare la lettera prima dell’invio è stato sanzionato mentre il dirigente della sede INPS di competenza è stato spostato ad altro incarico, quasi a voler dare un segnale forte.

Speriamo che, davvero, si sia trattato solo di un errore umano sporadico, altrimenti è la dimostrazione di come, realmente… Siamo alla frutta!

Scrivi un commento