Dedicato a chi non apprezza il bene sincero

Dedicato a chi non apprezza il bene sincero

Dedicato a chi non apprezza il bene sincero, a chi si sente “in gabbia” per il troppo amore che gli dai. Meritate, semplicemente, l’autodistruzione!

Dedicato a chi non apprezza il bene sincero, e posso assicurarvi che ne ho conosciute tante, troppe di persone così, che si sentono in gabbia se tenti di salvarle dal baratro, che si sentono senza libertà se cerchi di far capire loro che la vita è un’altra cosa. Gente così, a mio avviso, merita l’autodistruzione, senza neppure che ci si debba sforzare a muovere un dito!

E’ triste rendersi conto di come il caro, unico, solo, inimitabile Marco Ferradini, a distanza di 38 anni avesse, ancora una volta, maledettamente ragione, perché quando ami persone del genere ti ritrovi soltanto ad essere frantumato a mille pezzi, andando appresso a persone senza cuore e senza cervello il cui unico scopo è quello di farti del male per far valere le proprie ragioni, mentre viaggiano, felici, verso l’autodistruzione di cui nemmeno si accorgono di essere protagonisti.

Gente così va, semplicemente, lasciata distruggere, lasciata perdere nella loro convinzione di essere persone stupende, persone perfette nella loro imperfezione: peccato vedere come si distruggano istante dopo istante, giorno dopo giorno, in mezzo alla totale indifferenza di persone a cui non frega un cazzo delle sorti di costoro, ma che, curiosamente, costoro apprezzano più di qualsiasi altra cosa.

E allora che sia: distruggetevi. Il tempo da sempre ragione e mette tutto e tutti al proprio posto. L’autodistruzione è la sola cosa sensata che possiate meritate, ma ricordate che verrà un giorno in cui la vita non vi farà più alcuno sconto, e allora ci sarà veramente da ridere e da divertirsi, perché vi mancherà la terra sotto i piedi, ma, ancora di più, mi mancherà qualcuno che creda veramente in voi.

E la ci sarà davvero da ridere.

4 Commenti

  1. Come ti ho scritto in un altro commento, ci sono persone che non sono portate per la vita canonica.
    Di solito si tratta di uomini, ma mi sembra di capire che tu abbia trovato una donna così….

    Devi comprendere che non tutti hanno la tua stessa filosofia di vita. Non tutti la pensano come te.
    Questo post è da………. da boyscout che vuole aiutare la vecchietta ad attraversare la strada, ma la vecchietta non ha intenzione di attraversare la strada… quindi il boyscout ,arrabbiato, le augura di finire ammazzata la prima volta che avrà bisogno di attraversare.

    Sono sicuro che arriverà il giorno ,da vecchi, in cui si avrà bisogno della presenza fidata di qualcuno, ma allora cosa dobbiamo fare? Accasarci come investimento per il futuro?
    Tra l’altro anche come investimento non sarebbe sicuro: potremmo restare vedovi…….

    • Caro Marco,
      non so se ci conosciamo – hai qualcosa di conoscente! – Tuttavia posso dirti che – si – di qualcosa posso parlarti che mi è successa e non è bella. Tengo a precisare che non auguro niente a nessuno, anche perché ho messo da parte la rabbia tanto tempo fa, e ci mancherebbe pure, anche se – se ti raccontassi la mia storia – forse ne avrei anche “ben donde” di essere incazzato.

      Pur non di meno, no: non sono incazzato e non auguro nulla a nessuno. Sono solo rassegnato ad una realtà degli eventi che è quella: niente sentimentalismi. Dopodiché tutto può accadere, siamo d’accordo, ma non ho più tempo per sperare che i sogni si avverino!

Scrivi un commento