Dipendenti Pubblici ? Votali con le ... Emoticon !

Immaginate di fare la (solita) coda allo sportello e di voler far sentire il vostro dissenso attraverso un’apposito monitor su cui è stampata una bella emoticon sorridente se siete soddisfatti o una triste se proprio non lo siete : direttamente dalla Cina non il solito gadget ma questa simpatica idea del Ministro Brunetta , che prende spunto da una realtà già attiva da diverso tempo nel Paese del Sol Levante .
Un’idea sicuramente originale ma anche molto utile : infatti , il dipendente che riceve più "Smile" felici riceverà un premio , mentre quello che riceve il maggior numero di faccine tristi potrà essere licenziato .
Tutte le "faccine" saranno immagazzinate in un grande Database , che potrebbe così essere utilizzato anche dai datori di lavoro per controllare ancora meglio l’efficienza dei propri dipendenti , e apportare modifiche "mirate" in caso di scarsi rendimenti .

Staremo a vedere se la trovata "Nipponica" entrerà effettivamente in funzione o no : dopo il "Cartellino" , quindi , sembra essere arrivata l’ora dell’ "Emoticon" !

18 Commenti

  1. Ciao Daniele…. tornelli, emoticon e chissà cos’altro nell’era Brunetta! Io credo che il problema stia più a monte. Sarebbe necessario educare i nostri figli, sin dalla più tenera età, al rispetto delle regole, alla meritocrazia (quella vera!!), all’impegno in tutti i campi della vita. E’ nelle scuole che si cambiano le cose…..cosa vi aspettate da milioni di persone (fatti ovviamente salvi, anche tra i dipendenti pubblici, i lavoratori che si fanno il mazzo e ce ne sono parecchi) che sono state assunte con le mega lottizzazioni politiche e che, ancor oggi, per ogni minima cosa hanno l’amico politico pronto a salvarle??

    Un saluto

  2. In primis concordo con Mauro. :)(una faccina sorridente per lui).
    carinissima e buffa come idea…. almeno può risultare utile per ingannare il tempo dell’attesa (se ciò deve essere fatto durante la solita coda allo sportello). Ciò nonostante mi auguro o meglio auguro ai lavoratori che questo non diventi un giustificato motivo di licenziamento…. ricordiamoci che non è giusto fingere, non è giusto dover apparire o essere simpatici e amichevoli con tutti anche quando ci si alza con la c.d.”luna storta” o quando si hanno brutti pensieri o problemi. Educazione, gentilezza e rispetto sempre!
    Ciao Daniele.

    ps: ho modificato l’accesso, so che non sei riuscito ad entrare ugualmente ma è vero anche che, di solito, le mie modifiche vengono registrate sempre dopo 24 h. mah…. :)

Scrivi un commento