Donna dagli occhi di cielo

E presi tra le mie mani le tue mani,
immaginando di stringere a me il tuo cuore
nel silenzio che regnava intorno a noi.
Tu, donna dagli occhi di cielo,
silenziosa speranza d’amore.
Dio ha preso il suo colore più bello
quando decise di creare i tuoi occhi:
prese l’acqua del mare,
un soffio di terra,
e ne plasmò le tue forme.
Da una Sua carezza
nacquero i tuoi lunghi capelli d’oro,
che splendono in una giornata di sole,
come il grano in un mattino d’estate.
Un soffio di vento dipinse il tuo sguardo,
e le tue mani calde.
Tu, donna dagli occhi di cielo,
che ispiri i poeti,
i cantanti e i pittori,
meravigliosa armonia senza tempo
perduta tra le note di un pianoforte,
tra le tinte dell’estate,
tra gli endecasillabi
di un sogno che ha il tuo stesso nome.

(C) Giomba – C.C.Licence

[imported_video video_12]

 

4 Commenti

Scrivi un commento