E' già aria di Natale !

… Se ne parla già dai primi giorni di Novembre , quando le città han cominciato a cambiare volto , vestendosi di luce e alberi colorati , di sfavillanti viali colorati e di rosso : stiamo parlando dell’aria di Natale che comincia già a farsi sentire !
"Ma come" , direte voi , "già dagli inizi di Novembre ? A più di un mese di distanza ?"
Questa è una cosa che  effettivamente , ho notato : vuoi perchè , magari , i "tempi commerciali" non coincidono con quelli fisici , materiali , quindi è ovvio che , ad esempio , i negozi comincino fin da Novembre a prepararsi al Natale così le persone possono premunirsi in tempo , ma è bello vedere come , camminando lungo la splendida Palermo , che potete vedere in foto , in uno scorcio caratteristico , tipico (in foto il Teatro Massimo , con la relativa piazza , tutto addobbato a festa N.D.Giomba) , si senta già l’aria di questa festa che comincia a manifestarsi anche nelle piccole cose : vetrine già addobbate , negozi in tinta unita rossa , "Babbo Natale" agli angoli dei negozi , e ancora le luci lungo le vie del centro , gli alberi colorati , e gli auguri …
Insomma , è davvero bello sentire che c’è gia una sorta di preparazione a quel che sarà : molto bello passeggiare nel freddo di queste magiche sere , magari mentre una pioggerellina leggera sbatte sulla giacca , in buona compagnia , guardando a destra e a manca , divertendosi e sentendosi rilassati …
A Palermo , poi , non mancano le varie fiere che la nostra carissima Provincia non dimentica mai di preparare : i maggiori centri fieristici , dalla "Fiera del Mediterraneo" fino ai centri più piccoli , si preparano così ad accogliere il Natale dei paesi del Mediterraneo , con i prodotti tipici che fanno respirare atmosfere diverse , magari di luoghi lontani da noi , con i loro profumi , i loro modi di vivere la religiosità e la Santità di questa festa , che purtroppo diventa sempre più "consumistica" e meno "religiosa" … Ma in fondo , la magia di questa festa è anche camminare guardando questi luoghi e le opere d’arte che vengono proposte , la loro magia , i loro segni dei secoli che passano veloci e che restano chiusi nelle tradizioni che da millenni si ripropongono .
Ci sono tanti modi di percepire l’arrivo di questa magica festa : basta solo camminare lungo il centro cittadino , oppure buttarsi nel bagno di folla dei viali con i grandi negozi , con le ragazze che si fiondano verso il più vicino Yamamay piuttosto che da Fergi , perchè pensano che l’autoreggente rossa non possa mancare , e quindi prendono d’assalto questi negozi . Basta camminare in tondo , e sorridere guardando le vetrine , e tutte quelle bellezze che si affollano in negozi piccoli piccoli .
Ma chi vive a Palermo sa delle nostre tradizioni , e sa che l’avvicinarsi del Natale è un tripudio di buona cucina e di odori tipici che restano nella mente passando per le strade . E’ l’odore dei dolci che vengono preparati , delle massaie che ricordano i tempi della loro giovinezza preparando i dolci tipici della tradizione .
Questo ci porta ad uno sguardo anche al "circondario" palermitano , come le varie province e zone che lo costeggiano :
Mondello , così , vede colorare il suo splendido mare di luci e festa , mentre Monreale (in foto) si prepara a vivere una visione forse più "religiosa" della festa , dovuta al fatto che , in fondo , questo paesino è una piccola bomboniera di millenaria storia e di tradizione . Nei suoi vicoli e nelle sue strade che s’inerpicano da Piazza del Duomo fin verso il Belvedere e più in la , infatti , si scoprono gli odori della buona cucina della tradizione , le luci di qualche vetrina addobbata , ma sopratutto , si respira un calore magico , unico : adoro camminare lungo i marciapiedi di questa piccola bomboniera , sentendo l’odore dei dolci che si spande tutto intorno ai panifici , oppure l’odore di uno splendido "Sfincione" , vera leccornia palermitana , ma non solo , con tutti quegli splendidi profumi che si fondono in un connubio di gusto e piacere del palato . Meraviglioso sentire nell’aria l’odore tipico , la sua fragranza che si fonde all’odore della cipolla appena accennata , e quel suo gusto unico . E ancora , come non parlare dei dolci , di quegli splendidi biscotti tipici di Monreale , a forma di "S" , con una splendida glassa di zucchero sopra ? Un tripudio ipercalorico : ma in fondo , ma chissenefrega di far la dieta in questo periodo ? Avanti , ditemelo voi : quanti , prima delle feste , si mettono a dieta perdendo quei due chiletti che non guastano mai e dopo le feste si ritrovano ad averne acquistato cinque ?
Per fortuna non devo pensare alla dieta : anzi , tutt’altro !
E così la festa è ancora più festa quando si fonde , alla magia di una splendida serata di luna piena , magari con qualche stellina intorno , senza nuvole , i tipici segni del "background" in cui ci ritroviamo a vivere … Sono piccoli piaceri che la vita ci offre , e che sono lì , pronti solo per essere raccolti !

13 Commenti

  1. e già che sei di palermo e lì non avete certo dolci dietetici… che dire?

    passane un pochi qua accidenti!

    ma quanto è buona la cassata…….

    insisto a dire che la redazione di tiscali dovrebbe provvedere alla funzione teletrasporto.. anche un teletrasportino piccolo piccolo… per una fettina di dolce alla volta e via…

    si può inserire di nuovo shiny stat? l’ho notato adesso… io ho poco tempo per provvedere al mio blog, magari il primo giorno libero ci riprovo anche io

    ciao giomba!!!

  2. Amico Palermo è descritta con un’allegria e una festosità che neppure mi pare Palermo :-) ehehehehe… a me il Natale non dispiace, però vorrei iniziare a festeggiarlo a Natale, non a Novembre.. mi pare una csa fatta solo per soldi e non è giusto..

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!