E da dietro i vetri del treno , vedo scorrere i ricordi ...


Sulla scia dei ricordi ,
che in questi giorni di vacanza hanno avuto modo di tornare alla mente , per un’istante mi sono ricordato che due anni fà ero a Roma in questi giorni … E mentre da dietro i vetri dell’auto mi sembra di essere ancora su quel treno , vedo scorrere intorno a me gli stessi ricordi , gli stessi attimi che non sono più tornati …
… Sono sensazioni strane , difficilmente descrivibili : amare una persona e , con la mente , ricordare quello che ti sei lasciato alle spalle … E non è vero che la persona che amo non è quella giusta per me , come mi sento dire da troppo tempo : “se ancora ti ricordi il passato , vuol dire che la persona che ami non è quella giusta , che ti ha cambiato la vita” … A parte che vorrei capire il fondamento di questa emerita minchiat … ehm … di questa strana ipotesi , ma quello che mi fa strano , è sapere che amo , si , una persona , ma quando vedo qualcosa che mi fa volare con la mente , mi ricordo di quel che è stato …
… Ricordo quella stessa spiaggia e quello stesso piazzale con tante persone che mangiavano , sedute al tavolo … Come non posso ricordarmi , poi , del treno , dei binari , di quella mattina con il sole sul viso , e poi i paesaggi che non avevo mai visto intorno a me , e quella sera , quando arrivai , e sui binari provai per la prima volta cosa vuol dire davvero amare .
Tanti , troppi ricordi : se ci fosse il modo , tornerei indietro , per sentire ancora quell’odore che non sento più , per ascoltare i silenzi intorno a me , le emozioni , le carezze e tutto quel che è stato …
… Ma poi mi ritrovo una mattina con un SMS sul cellulare , con una persona che mi scrive ti voglio bene , che non manca mai di farmi tanti , tantissimi complimenti , e che coglie sempre l’occsione per farmi sorridere … Dice che sono un ragazzo splendido , e non solo fisicamente … Dice che sono un uomo pieno di risorse , che tante persone dovrebbero essere come me , e che forse non esisto veramente : sono quasi un’idolo per lei , perchè resta senza parole quando mi siedo al pianoforte e canto per lei , quando lei m’invita a casa sua e restiamo da soli , a ridere e scherzare , e ci specchiamo l’uno negli occhi dell’altro … Sorride quando le faccio le mie battute , quando ci ritroviamo a scherzare tutti insieme … Pensa che io sia un grande solo perchè so programmare in Action Script , solo perchè so tutto del PC e di come uscire fuori dai problemi che spesso crea … Lei mi vede come una persona pressochè perfetta … E io resto senza frasi quando lei mi guarda così , come se vedesse una persona irragiungibile … Anche quando siamo (relativamente) lontani , parola che finalmente ho pressapoco abolito dal mio vocabolario , e ci vediamo con una vieochiamata , lei mi guarda con gli occhi che luccicano …
… Quella stessa sensazione che provo io quando stiamo insieme : mi sento bene , il cuore va veloce , mi sento le vampàte , le farfalle nello stomaco , una specie di forza che non provo in altre situazioni …

… E da dietro i vetri del treno , mi vedo scorrere il passato , lasciandomelo alle spalle , chilometro dopo chilometro … Correndo veloce verso il futuro …

8 Commenti

  1. anche a me il treno fa la stessa sensazione del ricordo,mi riporta al passato come quella volta:
    “Nella galleria,i vetri riflettono
    scenari della memoria
    momenti dell’anima,
    che solo in treno
    ritornano ad assediare
    la mente
    non ancora paga
    di frugare
    nelle pieghe più profonde
    i sogni,i volti,le grida,
    i sorrisi,le lacrime,gli sguardi assopiti
    ma mai dimenticati:
    chi mi fissa,gigante infinito,
    sulla parete buia
    di quenst’antro ancestrale?
    quali colori di vita
    e di morte
    mi sospendono nel Tempo?
    L’Azzurro sfolgorante e misterioso
    del primo amore,
    il Bianco limpido e dolcissimo
    di mio padre,
    il Rosso indelebile e sanguigno
    dei miei figli,
    il Verde tenero e impalpabile
    della mia ultima illusione”

  2. capita spesso di amare per aver amato, che è cosa diversa da amare al presente. Tuttavia questo è un fatto, altro è vivere di nostalgia: allora non è giusto per la persona di adesso! sei tu che nn sei giusto per lei, se questo della nostalgia fosse il tuo caso, e non lei, poveretta che, oltretutto è innamorata lessa di te, da come la descrivi!(meschinedda!) mai innamorarsi per non cadere nella rete della dipendenza, donne! fate attenzione!e tuttavia è meglio aver amato e sofferto che non aver amato.

    e dopo codeste amenita’ melodrammatiche passiamo al tecnico: mi sai dire se quando apri il mio blog si sente una qualche musica? poi: è vero che iracconti si stagliano sul fondo di foglie ciclamino in modo da leggersi malissimo? io ho i racconti in nero su fondo bianco(chiarissimi) e il tutto sullo sfondo ciclamino! ma forse io vedo diversa grafica da chi entra?fammi sapere grazie! e anche, se pure a te si bloccano i mieivideo! buon proseguimento mago informatico!

  3. non è vero che se si pensa al passato quello che abbiam nel presente non sia la persona giusta…pensa io al passato ci penso spesso…i ricordi fanno parte di noi…non possiamo eliminarli…piano piano ci penserai di meno perchè sarai troppo occupato con queli nuovi…un bacio,miss

  4. Buongiornissimo ! :-D

    Ciao SB : Pensa che sono andato al mare ! Meraviglioso *_*

    Ciao Ermione : concordo in pieno !

    Ciao Claudia : ora vengo a controllare !

    Ciao Miss :-***

    Ciao Chiara : sono andato al mare , e si stava direi bene :-D

    A tra poco con il nuovo post !

  5. Io sono tornata a casa, e sono rientrata ieri sera… anche se mi sarebbe piaciuto rimanere un po’ di più… sole e caldo non aiutavano di certo a voler rientrare a Parigi!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!