Facebook Live, al via le dirette infinite

Facebook Live - Via alle dirette infinite

Facebook Live, il servizio di Facebook che permette di effettuare dirette video, offre, adesso, la possibilità di effettuare live infiniti. Ecco come.

Facebook Live è una novità recentemente introdotta sul social di Mark Zuckerbergnovità che ha già fatto segnare un successo eccezionale, con migliaia di dirette effettuate ogni giorno, sia dai profili singoli, sia dalle pagine.

Proprio per le pagine arriva un’importante novità: sarà possibile, infatti, realizzare dirette video potenzialmente infinite,che permetteranno di mandare in onda, 24 ore su 24, le immagini che s’intendono condividere. Attualmente, le dirette hanno un limite di 90 minuti: limite che verrà meno con tale aggiornamento: la notizia tornerà utile sopratutto ai professionisti e a coloro che organizzano le dirette utilizzando strumenti professionali. In questo modo, ad esempio, si potranno realizzare webcam live 24 ore al giorno, o si potranno monitorare animali e paesaggi.

La differenza con le attuali dirette risiede nel fatto che non verranno salvate sui server di Facebook, e la cosa appare logica, dal momento che l’onere, per i server del Social, diverrebbe troppo alto: immaginate cosa possa voler significare salvare migliaia di ore di video di diretta degli utenti!

Le dirette infinite, inoltre, potranno essere visibili anche a un pubblico specifico, filtrato per età, zona di residenza, interessi, così da pubblicare materiale mirato di sicuro interesse per un determinato pubblico: per i professionisti, inoltre, sarà possibile aggiungere titoli in sovrimpressione e la possibilità di utilizzare più telecamere per effettuare riprese multiple, oltre alla possibilità di sfruttare le reactions per conoscere, in tempo reale, cosa ne pensa il pubblico e il proprio coinvolgimento, continuando a migliorare, ulteriormente, la “targettizzazione” dei prodotti.

Insomma: Facebook non si smentisce, e, dal suo cappello magico, continua a far uscire tante sorprese per i suoi utenti. Sorprese che, c’è da scommettere, non sono certo le ultime!

Scrivi un commento