Facebook? Nuoce alla memoria a breve termine!

La scienza conferma: Facebook, come tutti i Social Network, danneggiano la memoria a breve termine! Scopriamo perché.

Un vero e proprio bombardamento di informazioni che finiscono con il danneggiare la memoria a breve termine: è lo studio condotto da alcuni ricercatori dell’Università di Stoccolma, che mettono in evidenza come lo “tsunami di informazioni” generato dai Social Network possa danneggiare, appunto, la memoria a breve termine di chi li usa.

Restare costantemente informati sulle attività dei nostri contatti, con notifiche automatiche che si susseguono, una dopo l’altra, senza sosta, finisce con il mandare in “corto circuito” il nostro cervello, dal momento che la memoria a breve termine è, appunto, una memoria limitata, da utilizzare quel tanto che serve, e non certo per immagazzinare moli così importanti di informazioni! L’allarme è lanciato anche in relazione ai danni che una simile esposizione può causare alla memoria, non solo a breve termine.

Insomma: usare i Social Network, per svago o lavoro va bene… Ma con moderazione! Basta fare qualche pausa e distrarsi di tanto in tanto. La mente ne trarrà sicuro benessere!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!