Facebook, stop alla pubblicità su pagine non idonee

Facebook avvia una rivoluzione: rimuoverà le pubblicità dalle pagine considerate “non idonee”. Scopriamo perché.

Facebook usa il “pugno di ferro” e da il via ad una rivoluzione: stop alle pubblicità dalle pagine con contenuti erotici o violenti. La nuova regola è stata introdotta in via “autotutelativa”, si potrebbe dire: il Social Network, infatti, si è ritrovato “impelagato” in una situazione decisamente scottante. Una nota azienda, infatti, ha visto comparire la sua pubblicità su Facebook in una pagina con contenuti sessualmente espliciti. L’azienda non è rimasta a guardare e ha minacciato Facebook di andarsene qualora non avesse posto rimedio urgentemente: molte altre aziende, preoccupate dalla situazione, hanno cominciato ad alzare la voce, minacciando Facebook di andar via qualora la propria immagine aziendale potesse venir lesa dal perdurare o dal ripetersi di situazioni simili.

Immaginate il disastro di proporzioni epiche che poteva delinearsi all’orizzonte di Zuckerberg & Co: proprio per questo, Facebook ha deciso di far partire il controllo sulle pagine. Quelle ritenute “idonee” visualizzeranno i contenuti pubblicitari. Quelle sessualmente esplicite, o con contenuti forti o per adulti, saranno escluse dal mostrare annunci.

Come dire: una bella gatta da pelare risolta (forse) in extremis…

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!