Forse hai capito che è stato tutto inutile!

Forse hai capito che è stato tutto inutile

Forse hai capito che è stato tutto inutile, che non ero io la colpa del tuo dolore e dei mostri che vivono dentro te e dentro ognuno di noi…

Forse hai capito che è stato tutto inutile, o forse me lo auguro, perché questo tempo ha chiarito che, no: non ero io la causa del tuo dolore, come forse tu lo eri del mio, e questo mi ha permesso di capire cosa voglio davvero e cosa sia la realtà rispetto alla mera illusione…

…Certo, lo spero me lo auguro, ma non ero io la colpa dei tuoi mostri interiori, che, forse, in minima parte o anche di più, vivono dentro ognuno di noi: avevi bisogno di qualcuno da incolpare per il tuo dolore, di qualcuno a cui dare la colpa, ma spero che questo tempo ti abbia dimostrato che, probabilmente, hai distrutto, come sempre nella tua vita, qualcosa di veramente prezioso che non tornerà mai più indietro, mai più uguale, mai più con quella magia.

Tu non sai quante volte ho rivisto i nostri stessi, medesimi, luoghi, e quante cose mi siano tornate – e mi tornino – in mente ogni volta che passo da quelle strade, da quei palazzi, da quelle panchine. Tutto è un po’ cambiato, ma neanche tanto, e la mia mente non può non pensare a quanto di bello e a quante meravigliose sensazioni io abbia vissuto in quel tempo meraviglioso, che non dimentico, che non cancello né mai lo farò.

Provo solo un intimo e silenzioso dolore nel rendermi conto che, adesso, c’è tutto quello che avremmo voluto, ma non ci siamo più noi. E, peggio ancora, non ci saremo mai più, perché è l’unica cosa sensata per salvare il mio destino e traghettarmi verso una storia vera e sana.

E non credo che tu possa capire quanto male faccia questa consapevolezza…

Scrivi un commento