Forza da trovare

"Ho lottato contro l’attrazione strana delle tue mani" .
E’ quella stessa strana sensazione che devo imparare a cancellare , a cui devo rinunciare per stare bene , per non soffrire più . E’ giusto così , in fondo . E’ come una sentenza senza appello , a cui non puoi fare ricorso , perchè difficilmente ai sentimenti puoi fare ricorso , puoi riparlarne , puoi tentare di capire , di rivedere , rimuginare , riscoprire quello stesso tocco . Ma è giusto così , e ci si fa del male . Ma sopratutto mi faccio del male , rinunciando ad una parte di me , come se strappassi un ricordo alla mente , ma ogni istante che passa mi accorgo che devo farlo , devo combattere contro quella stessa attrazione che mi spinge a ricordare , che mi spinge a sorridere . Non posso più farmi scudo di sentimenti che non ci sono più , e devo rassegnarmi alla giusta cosa da fare : eliminare quel triste ricordo , quei momenti , quei flashback . Riavvolgere il nastro , farlo tornare indietro , indietro , indietro , premere su "Stop" , togliere la cassetta e gettarla in fondo ad un cassetto , trovando la forza di non prenderla mai più …
Prima di gettarla dentro un cassetto profondo fatto di voglia di dimenticare , prendo un pennarello blu e applico una etichetta sul fronte della cassetta : "Il tuo ricordo"

8 Commenti

  1. Certo,una cassetta-episodio del film della vita.Ma non serve riporla nel fondo di un cassetto,ritornerà,quando meno ce lo aspettiamo,prima durante o dopo un futuro episodio.

    Ciao Daniele,good time !

  2. ho letto gli ultimitre post e l’ultimo mi ha fatto ricordare un film di viaggi nel tempo e di lettere lasciare per il futuro o per il passato in una cassetta delle lettere , molto bello quel film … già il passato non si puù cancellare, ma da oggi si può iniziare un altro presente e un nuovo futuro… mandi vò al lavoro … :-* Nenet

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!