Frammenti di pensiero

Frammenti di pensiero

Frammenti di pensiero perduti nella vita di ogni singolo giorno, mentre continui a cercare soluzioni e perché che neppure esistono…

Frammenti di pensiero, come quelle immagini che vedi, improvvisante, nella tua mente, quasi fossero dei cassetti che si aprono, e sembrano volerti, per forza, riportare indietro ad un tempo forse felice, quando i pensieri non esistevano, quando al vita era colorata di colori accesi e vividi, che sembrano essersi perduti improvvisamente…

Frammenti che sembrano volerti ricordare quello che eri e che ora non sei più, quasi a voler sottolineare come le cose siano cambiate, come il tempo sia passato senza neppure renderti conto e ragione: ricordo ancora ciò che una vecchia poesia ripeteva…

E dice il tempo agli uomini:
“Ho fretta, io me ne vò,
gli uccelli e i fiori tornano,
io più non tornerò.”

E il tempo, davvero, non è più tornato, decidendo di andarsene e non tornare come non sono più tornate tutte quelle sensazioni, tutto quel desiderio di vita, tutto quel bisogno di vivere un momento di vera gioia, di vera pace: il cielo si è ingrigito e sembra voler piangere sopra di me, quasi come quelle stesse lacrime che nessuno più vede, che nessuno più sente.

Mi guardo intorno e non posso che osservare l’indifferenza della vita che trascorre in questo silenzio così irreale, così tremendamente senza scrupoli, senza pietà, come impietoso è lo sguardo di chi soffre in silenzio il vuoto e la mancanza di una vita da unire ai propri bisogni, a questo tempo che non ha più voluto aver tempo per amare, per cercare un appiglio, per cercare una speranza, per cercare un solo istante per amare ancora e per sempre.

E così chiudo questo libro di ricordi, ma so per certo che tornerà ad aprirsi, come torneranno ad aprirsi quei cassetti della memoria, frangenti di una vita che si è persa nel più totale silenzio…

Scrivi un commento