Google Street View salva una donna dall'agorafobia

Sebbene Google Street View sia stato , ultimamente , tacciato di combinare diversi danni , talvolta sembra anche essere utile per superare barriere e difficoltà che sembrano impossibili da oltrepassare : è questo il caso di una donna quarantenne , Sue Curtis , che da vent’anni non riusciva più ad uscire di casa per colpa dell’agorafobia , la paura degli spazi aperti , che la costringeva a restare barricata tra le quattro mura domestiche .
Da qualche tempo , però , Sue ha deciso di guardare le immagini del mondo provenienti da Google Street View , w così ha iniziato ad incuriosirsi . Ha così pensato di seguire alcuni corsi di autostima online e , dopo aver preso il giusto coraggio , ha fatto un giro per il suo quartiere .
Inutile dire che , nonostante il passo possa sembrare piccolo , la donna è estremamente felice , tanto da dichiarare di sentirsi già meglio , pronta per la guarigione . "Non vedo perchè non debba ricominciare a vivere una vita normale" , ha dichiarato Sue .
Insomma : è un caso davvero particolare , che dimostra come anche da un semplice servizio online , come Google Street View , se c’è la forza di volontà , si può guarire e tornare a vivere . Il segreto è tutto nella volontà , nella voglia di tornare a sorridere e vivere la propria vita , troppo preziosa per essere sprecata tra quattro mura !

E allora , tanti auguri Sue , sperando che , la signora , abbia voglia di recupare questi vent’anni perduti per colpa delle sue paure , adesso sconfitte !

 

 

 

Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No cliccando sull’immagine.

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

 

 

 

3 Commenti

  1. Devo dire che questa applicazione mi è risultata utilissima per seguire i percorsi che quotidianamente mia moglie compie per la nostra città nel suo tempo libero.

    Ho potuto così notare che ella si infila sempre nello stesso palazzo e ne esce dopo due ore visibilmnte soddisfatta.

    Poverina…mi fa quasi tenerezza…forse si vergogna a rivelarmi dove trascorre il suo tempo. ma io non sono scemo sapete….

    Io conosco la sua grande passione per il gioco delle carte e per la scopa in particolare e sono convinto che in quel palazzo ci da alla grande…

    Ciao da Cornelio

Scrivi un commento