Grande Fratello e il "patetico - vergognoso" show della casa contro Mauro

Direi che mi sono ampiamente stancato: sono stanco di vedere l’intolleranza dell’intera casa del GF di quest’anno nei confronti di Mauro, ancora una volta preferito dal pubblico e sopravvissuto a due nomination.

Uno show vergognoso quello messo in atto dagli abitanti della casa nei confronti dello stesso Mauro: vergognoso il comportamento di Veronica che, poco prima di uscire dalla casa, incita tutti a “cambiare le cose”, riferendosi, appunto a Mauro. Ma cosa crede Veronica, che sia la casa a decidere le sorti del concorrente? Possibile che non si capisca che Mauro è un personaggio amato dal pubblico e il loro comportamento non fa altro che renderli ancor più antipatici agli occhi dei telespettatori, più di quanto non lo siano già?

Inconcepibile Maicol e i suoi isterismi: inconcepibile la sua rabbia verso Mauro. Si nota quasi una sorta di “cattiveria” nei confronti del concorrente, che viene continuamente additato ed emarginato, escluso e colpito con termini davvero poco carini!

Viva Mauro e la sua coerenza: un concorrente che ha dimostrato di essere coerente e sicuramente più “vero” di tanti altri che sono passati nella casa, senza contare di aver dimostrato, in ben più di un’occasione di avere gli “attributi” che sono mancati a molti!

Viva Mauro e la sua voglia di non arrendersi: sono sempre dalla parte del più debole, e provo fastidio nel vedere certe scene, sintomatiche di un messaggio errato che viene inviato. E’ quasi una sorta di “bullismo”, termine preso con le dovute cautele, ovviamente, del gruppo nei confronti del singolo. E’ già accaduto nelle passate edizioni, quando il singolo veniva “elevato” a figura di “zimbello”, da prendere costantemente in giro, riempendolo di soverchierie e fastidi. Mauro rappresenta la rivincita di tutti quei personaggi che, nelle scorse edizioni, sono stati continuamente presi in giro.

Il pubblico capisce che Mauro non è certo uno che si fa passare la mosca sotto il naso, e riesce a resistere nonostante tutto: ad ogni modo, posso comprendere lo stato di agitazione e pressione cui è sottoposto, emarginato ed escluso dalla casa, costantemente additato, senza più la possibilità di poter dire una parola senza essere ripreso o, peggio, preso in giro anche in maniera molto pesante, continuamente additato come “falso” ad ogni parola che dice, mentre gli altri continuano a tramare ed ordire tattiche per nominarlo e cercare di mandarlo fuori. Mi sorprende che il Grande Fratello non agisca in questo senso: posso capire che si tratta di uno show televisivo. Ma quando lo shoe televisivo si trasforma in uno spettacolo che esula da ogni norma del buon senso, inviando il messaggio errato del “tutti contro il più debole”, è il momento giusto che non riesco più a sopportare simili situazioni.

A maggior ragione, quindi, Viva Mauro!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!