Hai mai provato a chiudere il mondo dentro di te ?


Ascoltavo questa canzone ,
e mi perdevo nelle belle parole di questo testo dei Cugini di Campagna . E pensavo ,
Vi capita mai di fermarvi , magari proprio mentre lavorate , e cominciare a pensare , perso in mille immagini della mente ? Capita spesso , e tante volte ti ritrovi a pensare , a volteggiare con i pensieri fin oltre i limiti dell’orizzonte , vicino il sole e gli aerei che volano lontano .
L’immagine di un aereo in volo verso il mare , verso l’orizzonte azzurro , fin quasi a perdersi nel cielo del primissimo pomeriggio , ha destato in me un pensiero tinto di quelle nuvole leggere come fogli trasparenti sulla grande parete limpida che è il cielo . Affacciato alla finestra , in un attimo di pausa tra una cosa e l’altra , rivedevo quelle scene come se fosse un replay che continua , una moviola di sensazioni , di batticuore , di risate e di tenerezza . Il caldo sulla pelle e nella mente l’odore del mare , la sabbia fresca sul bagnasciuga , e ancora quelle mani nelle mani , e tutte quelle promesse che riecheggiano nella mente come una eco risuona nelle vallate aperte , nei cieli del mattino , e in un fiore tra le mani . L’immagine di un aquilone perso nel cielo mi ricorda i miei pensieri , il mio viso e il mio sorriso ripensando a quello che è stato , e forse non sarà più . Ma il solo pensare a quel che è stato mi fa sorridere , come la dolcezza di quei pensieri mi da ancora forza per andare avanti !
Rientro , e piano piano sposto la sedia . Torno a sedermi con lo sguardo fisso verso l’orizzonte che si vede dalla finestra . Un raggio di sole colpisce la scrivania , mentre il mio viso non riesce più a distogliersi dalla meraviglia di quel cielo azzurro , perso nella scena di quell’aereo che vola verso la linea d’orizzonte .
La mia collega mi guarda e mi chiede : “Cosa c’è ?”
E’ proprio vero che le donne hanno quel “sesto senso” che tante volte manca a noi uomini … Le è bastato guardarmi per capire a cosa pensavo , ma forse non ha avuto il coraggio di chiedermelo . Poi si avvicina , mi guarda e mi dice : “non ti ho mai chiesto se sei fidanzato”
“E’ una storia troppo lunga da raccontare” , le dico io . “E tu raccontamela” .
Abbiamo parlato di tutto quel che è stato , mentre anche lei è rimasta con una lacrima sul viso ascoltando la mia storia di sofferenze e delusioni , di amore e sentimento , di poesia e carezze .

… E poi quell’aereo è sparito verso l’orizzonte …

21 Commenti

  1. a volte mi ritrovo con il naso all’insù e vedendo la scia di un aereo l’unico pensiero è..quanto mi piacerebbe essere lassù..l’unico viaggio che ho fatto è stato di notte quindi non ho mai visto nuvole, panorami o orizzonti ma solo tante piccole lucine :)

  2. Giombino caro, ho scritto un post usando gli emoticons che gentilmente hai messo a nostra disposizione… volevo segnalarti però che il link della faccina inca77ata non corrisponde alla faccina inca77ata :)
    Bacione, buona settimana.

  3. Eccomi qua al rientro dalle ferie mi trovo il professor Giomba che pensa agli aerei che per fortuna volano oltre i tre metri sopra il cielo….credo…uhm fammici pensare un momentino a che altezza volano gli aerei?
    Beh intanto voliamo che è una sensazione bellissima. ;-)
    Un bacione e…..grazie :-******

    P.S.: tu scrivi a raffica mò devo cercarmi le faccine.

  4. Buongiorno carissimo, sai avevo il terrore di volare fino a qualche anno fà, poi mi sono lasciata convincere (volevo prima far testamento), ma poi è stato veramente meraviglioso, tanto se non è il tuo momento….
    A presto

  5. Io adoro volare e tutto ciò che mi porta a conoscere luoghi sconosciuti..
    Due anni fa ho fatto 24 ore di pullman, stanchissima ma felicissima!!
    mentre nel 2002..
    Milano-Rio de Janeiro (12 ore di volo)
    bellissimo!!!!!!
    ciao guapo!!!
    bello il video!
    una delle mie canzoni preferite..
    buona giornata!!!

  6. Ricordo sempre una delle prime volte che ho volato. Al rientro, ho fatto come il Papa, mi son inginocchiato e ho baciato la terra, dicendo “TERRA: siamo salvi !”.
    Mezzora dopo, sulla via di casa, sono uscito di strada con l’auto ed e’ la volta che ho maggiormente rischiato di lasciar la pellaccia !!!!
    ;)

  7. La malinconia ha le onde come il mare ti fa andare e poi tornare
    ti culla dolcemente
    la malinconia si balla come un lento la puoi stringere in silenzio
    e sentire tutto dentro
    è sentirsi vicini e anche lontani è viaggiare stando fermi
    è vivere altre vite
    è sentirsi in volo dentro gli aereoplani sulle navi illuminate
    sui treni che vedi passare
    -Luca Carboni-
    Che dire di più…. sarà sta maledetta primavera!
    Kissino

  8. Ciao Giomba,
    tempo fa sono venuto da te per alcuni aiuti per come inserire un’immagine nel box del blog…
    E creando uno spazio web su altervista mi dicesti che dovevo aprire una cartella in modo tale da inserirci le immagini credo che il nome delal cartella fosse ” _altervista”.
    Poichè mi è stato cancellato lo spazio per mancato utilizzo potresti gentilmente ridirmi il nome preciso della cartella che dovrei creare per inserirci le foto?

    Merci

  9. Ciao Giomba….
    E’ molto che non ci leggiamo…

    Ho provato molte volte a chiudere il mondo dentro di me..ma poi “lui” mi ha “inghiottita”…..
    Pazienza….sarà per la prossima vita….

    A presto…

    Luly

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!