Ho superato il dolore vivendolo fino alla fine

Ho superato il dolore vivendolo fino alla fine

Ho superato il dolore vivendolo fino alla fine, reinventandomi per non restare mai uguale di fronte alla sofferenza…

Ho superato il dolore vivendolo fino alla fine, inventando storie ed illusioni per superare il tempo vuoto, che urlava l’assenza con una tristezza sempre presente, con lacrime che, ormai, neppure conto più, dentro l’assoluta consapevolezza della mancanza, del dolore, del vuoto interiore che rimane tra una fine e il tempo intorno.

Ho raccontato a me stesso che era tempo di cambiare qualcosa, di reinventare le mie posizioni nella consapevolezza di un tempo nuovo e diverso, di una vita che andava nuovamente vissuta secondo nuove ottiche, secondo nuovi obiettivi, secondo nuove speranze sa scrivere e da inventare!

Non era più il tempo delle gioie da condividere, ma delle gioie da vivere a prescindere da chi ci fosse accanto, a prescindere dall’essere soli o in compagnia di qualcuno. Era tempo, insomma, di rendermi conto ancora una volta che l’unica persona su cui avrei davvero potuto fare leva ed appoggio ero soltanto io, senza se e senza ma.

Io, me stesso, la persona più affidabile di cui potermi fidare, capace di non tradirti quando ne hai bisogno. Ed anche così, insomma, questo tempo mi ha permesso di rendermi conto che le lacrime avrei dovuto asciugarle da solo, che quel dolore e quella tristezza avrei solamente potuto viverle passandoci nel mezzo, soffrendo finché, progressivamente, sarebbe diventata costante abitudine in grado di non fare più del male.

Cosi, insomma, ho superato il dolore: qualche volta ritorna, ed è anche normale che sia così, ma qualche volta resto a guardarla, ad osservarla, e capisco che, alla fine, sono stato già in grado di superare momenti difficili, e so che tanti altri ce ne saranno, ma potrò fare sempre leva solo e soltanto su me stesso. Perché, in fondo, ho capito che il vero amore deve partire da noi, ancor prima che attenderlo degli altri!

Scrivi un commento