Ho visto gente arrendersi davanti ai miei occhi...

Ho visto gente arrendersi davanti ai miei occhi

Ho visto gente arrendersi davanti ai miei occhi… Ho visto persone piegarsi davanti alla realtà e non fare più niente per cercare di cambiarla…

Ho visto gente arrendersi davanti ai miei occhi… Ho visto persone che hanno deciso di lasciare perdere tutto, piegandosi alla realtà senza più voglia di cambiarla, senza più voglia di renderla diversa, senza più nessuna voglia di cambiare le cose, di renderle differenti. Gente che, ormai, si è piegata al volere del tempo, delle cose, della vita, di questo andare silenzioso, e ha deciso di non fare più niente, solamente di arrendersi e guardare le cose scivolare nel silenzio, pur standoci male, pur soffrendoci, ma con la consapevolezza del non voler più fare niente per rendere diverse le cose…

Le vedi la, che ciondolano, in giro, con l’aria di chi si ripete “eh, e io che ci posso fare?”, quasi come se la cosa nemmeno interessasse loro, quasi come se niente fosse più modificabile, come se niente potesse più divenire diverso rispetto a così, e forse è anche vero, e forse è anche una realtà a cui non ci si abitua mai, almeno fino al momento in cui assumi la consapevolezza che non hai niente da fare tranne che darla vinta alla vita, darla vinta al tempo, darla vinta alla consuetudine di questo silenzio, di questo nulla che rimane intorno, di questo infinito dolore che non mi è mai sopito davvero.

E nel frattempo, passano giornate in mezzo al silenzio, passano vite intere, distanze, volti, e non cambia più niente nemmeno a voler far si che questo accada, ma rimane solo la cruda consapevolezza di questa grande solitudine, di questa enorme vuotezza che altro non può darti se non il costante dolore del silenzio che hai intorno. 

Mentre cerchi di non arrenderti, ma, prima o poi, sarai tu il prossimo a rendersi conto he non c’è niente che si possa fare…

Scrivi un commento