I progetti che si scontrano con la realtà quotidiana

I progetti che si scontrano con la realtà quotidiana

I progetti che si scontrano con la realtà quotidiana, come costanti ricordi di quel che eravamo e di quel che avremmo voluto davvero essere…

I progetti che si scontrano con la realtà quotidiana, ricordando tutto quel bagaglio di emozioni, di buone intenzioni, di progetti, di idee che avevamo, che, incredibilmente, sono andate a sfracellarsi contro la quotidiana routine della realtà, contro i pensieri da dover sopportare ogni giorno, contro la forza che manca, contro le paure da dover superare, ed i silenzi da dover combattere…

…Eppure eravamo carichi di speranze, eravamo vestiti di sogni e di progetti di ogni tipo, e sognavamo di volare alto, di vivere una vita a nostra misura, realizzata quasi a pelle come un vestito fatto su misura. E poi? E poi il nulla: se n’è andato tutto con il diventare grandi, con le spese da affrontare, le preoccupazioni di una vita da portare avanti, ma dentro un silenzio assordante, un nulla mostruoso che ti porti appresso, come una specie di sibilo, come una specie di rumore bianco di sottofondo, come un televisore senza antenna, come un’immagine statica bloccata su di un foglio, e tu che resti fermo a guardarla, a pensare a quante cose avevi in mente, a quante cose volevi realizzare, a quanta vita avevi tra le mani, a quanti desideri di esplodevano dentro, a quanto amore avevi da donare, a quanti silenzi avresti voluto condividere guardando le stelle…

…Ed in questa notte di San Lorenzo vorrei vedere una stella cadente, ma forse non ne ho mai vista una nella mia vita, e non so nemmeno che significa donare una speranza ad una stella cadente sperando che avveri un sogno. Forse perché la vita mi ha – brutalmente – insegnato che le stelle cadenti non servono a realizzare i tuoi sogni se non ti spacchi le mani a lavorare per renderli realtà!

Scrivi un commento