Il bene intorno a me

Il bene intorno a me

Il bene intorno a me è tanto, e non nascondo di sentirne tanto a me rivolto, di sentire la stima e l’affetto di tanti… Ma a volte non riesco a rendermene conto…

Il bene intorno a me è sicuramente tanto: se dovessi fare una stima, un paragone, un bilancio, tra quanto di buono trovo nella gente che mi circonda e quanto di cattivo e di invidioso, probabilmente direi che il bene è sicuramente maggiore, e questo è davvero confortante…

…Eppure, nonostante tutto, a volte non riesco a rendermene conto: non lo faccio apposta, ma certe volte non riesco a vedere, con i miei occhi, tutto quel bene e quell’affetto che mi circonda, la stima di tanta gente, di tanti professionisti, di tanti amici che si affidano a me con fiducia perché saranno che non saranno traditi nelle loro aspettative. Eppure non lo vedo anche se so che c’è.

Penso che si tratti di aver perso l’abitudine al bene, di aver perso l’abitudine al sentir forti queste sensazioni che so esserci, che so essere presenti, perché lo sento, ma, contemporaneamente – anche se capisco quanto possa essere paradossale e strano – non me ne rendo conto, anche se c’è tanto affetto da parte di chi mi circonda.

Per carità, c’è anche tanta invidia e cattiveria, come, d’altronde, accade nelle vite di tutti, ma a paragone, probabilmente, il bene che ricevo è maggiore rispetto allo schifo di certuni, così come le sensazioni positive che mi giungono rispetto, logicamente, alle sensazioni di rabbia, dolore e rancore che certuni riescono a farti sentire, sebbene ti sforzi di mantenere la calma ed un tuo personale e sincero equilibrio.

Forse non tutti lo dimostrano, e, probabilmente, c’è molto più di quel che penso e che vedo, ma devo essere grato a tutti coloro che mi offrono la loro stima, il loro affetto, il loro bene. Da parte mia, esiste solo la sincerità di un GRAZIE, e credo che tanto basti!

Scrivi un commento