Il compleanno del Giomba: e sono 33

Compleanno del Giomba

E siamo a 33, e, come sempre, è il momento per qualche riflessione tipica del giorno del mio compleanno: una tradizione immancabile in questa giornata speciale!

33 anni: raggiungo quest’altro obiettivo, e non posso che esserne felice!

Raggiungo questa data e, come sempre, penso al tempo che sta passando, inesorabile ma giusto, come è normale che sia nell’andar quotidiano e placido della vita, e mi rendo conto di quante cose, ancora, vanno fatte e di quante si possono, ancora, fare!

Me ne rendo conto, sopratutto, osservando tutto quel che ho fatto fino ad ora, certo, ma tutto quel che c’è ancora da fare, gli obiettivi da raggiungere, le strade da percorrere, i volti della gente, le scoperte da fare, i sorrisi, magari anche i volti nuovi che dovrò ancora incrociare, forse anche perché quelli vecchi, che ho incrociato fino ad ora, non sempre sono stati in grado di mostrarsi per come realmente erano, per come realmente hanno descritto di essere, e sempre più spesso si sono rivelati come dei problematici sacchi vuoti pieni di quel grande, grandissimo nulla che, purtroppo, è sempre più spesso il vero protagonista del nostro tempo!

Di contro, restano tanti amici sinceri, persone con il quale condividere realmente il tempo insieme, con il quale poter pensare a staccare la mente per un po dal trambusto giornaliero, dai pensieri che si affollano sopra altri pensieri, dalle tante paure di un tempo che appare ancora lontano ed invisibile, dalla rabbia di chi ha saputo solamente mentire, e, forse, un po sputare nel piatto dove ha mangiato, mentre tutte quelle promesse crollano come le loro maschere, come la loro stupida ed insignificante falsità che ha lasciato il tempo che ha, tristemente, trovato.

E allora, adesso lasciamoci alle spalle ogni bruttura. Festeggiamo insieme questo giorno speciale. E’ IL GIORNO DI UNA GRANDE FESTA!