Il dolore del cuore frantumato

Il dolore del cuore frantumato

Il dolore del cuore frantumato, quel maledetto dolore che ho sperato di non sentire mai più, ma che torna, torna atrocemente…

Il dolore del cuore frantumato, quelle maledette sensazioni che nascono quando scoppia un addio, quell’aria vuota che senti intorno, quella specie di vuoto interiore che ti pervade, la sensazione di aver perso una parte di te, la concretezza che una parte dei tuoi giorni e della tua routine sia morta per sempre, quel maledetto sentirti errato, sbagliato, frantumato in miliardi di pezzi così piccoli e così schifosamente difficili da ricomporre…

E’ un dolore che ho sperato di non sentire mai più nella mia vita, a cui non ci si abitua mai, anche se lo provi tante e tante volte, anche se lo hai sentito tante, troppe volte, anche se cerchi scuse e soluzioni, ma in cuor tuo senti l’atroce dolore del sentirti errato, del sentirti sbagliato, del vedere distruggersi tutti i progetti, del vedere andare in fumo le speranze che avevi investito, le preghiere affinché tutto potesse andare bene, affinché questa potesse essere la volta buona, la “volta della svolta”. E invece non resta niente, non resta altro che le tue lacrime sul niente, su quel vuoto, su quel silenzio spettrale che torna a vivere dentro e fuori di te.

Senti una grande rabbia montare, senti che sei una persona errata, sbagliata, capace di attirare a te solamente schifosi casi umani il cui unico scopo è quello di donarti sofferenza gratuita, e guardi coppie felici, guardi gente che sta insieme da anni, e, per qualche verso, ti domandi perché loro ci siano riusciti, e cosa non vada in te, cosa non vada nel tuo cuore così colmo d’amore, frantumato, per l’ennesima volta, sotto il peso dell’indifferenza e della gente senza scrupoli.

E quella maledetta sensazione non se ne va. Il dolore ha vinto, un’altra volta…

2 Commenti

Scrivi un commento