Il "libro nero" della vostra ipocrisia

Il libro nero della vostra ipocrisia

Il “libro nero” della vostra ipocrisia è quello in cui mi appunto le vostre frasi, per ricordarmene un giorno, quando la vita ve ne renderà conto!

Il “libro nero” della vostra ipocrisia: no, non ce l’ho, perché non mi serve. Mi basta il ricordo di tutto quello schifo che tanto siete state in grado di operare, per non dimenticarmi ne dei vostri volti ne della vuotezza delle vostre frasi false ed insensate, che avete usato soltanto per farvi grandi, soltanto per farvi credere diverse da tutte le altre, giocando a quel solito, svilente, gioco dell’attaccare chi vi ha preceduto giurando e dimostrando quanto voi siate diverse, per poi commettere i medesimi errori, anche peggiori di chi vi ha preceduto e che tanto dite di avervi fatto schifo.

Voi e la vostra schifosa ipocrisia: voi che vi siete sempre lagnate di cercare gli amori veri, quelli che durano tutti la vita, e che per prime avete gettato in fondo ad un cesso quando li avete avuti tra le mani, perché dovevate dar seguito alle vostre sensazioni, alla vostra pancia, al vostro istinto, perché eh, oltre all’amore e ai bei sentimenti serve altro, ed altre amenità varie che, nella mia vita, ho sentito tante di quelle volte da rendervi persone così ridicole e piccole da rendervi insensate.

Proclamate di non essere persone superficiali e finite sempre con il belloccio di turno, che mentre vi professa amore ci mette le corna in giro: è questo ciò che meritate. E’ la vostra condanna per aver sputato sugli amori veri, e su quei cuori che sarebbero stati in grado di rendervi davvero felici: no, mi dispiace ma io non vi perdono, non perdono nessuna persona che si è comportata così.

Posso passare davvero su qualsiasi cosa, ma non perdonerò mai chi gioca con l’amore. E già che ci siete, andate a fare in culo, ed indignatevi quanto cazzo vi pare.

Scrivi un commento