Il tempo ci cambia e, forse, ci migliora

Il tempo ci cambia e forse ci migliora

Il tempo ci cambia e, forse, ci migliora: non sempre accade – anzi, è più un auspicio – ma tante cose cambiano e tanti pezzi di noi diventano davvero diversi…

Il tempo ci cambia e, forse, ci migliora: non è sempre che accade, anche perché – lo sappiamo bene, lo abbiamo detto tante volte – il cambiamento non è una cosa per tutti, ma  di certo cambia tanti pezzi di noi, rendendoci diversi, forse migliori, forse – semplicemente – più coscienti di quello che siamo davvero e di quello che realmente vogliamo e desideriamo oltre ogni altro aspetto.

E’ difficile cercare di capire quanto di diverso ci sia in ognuno di noi dopo il tempo che è cambiato e dopo le esperienze vissute sulla propria pelle, ma sono oltremodo certo che ognuno di noi ha delle consapevolezze personali che lo spingono a capire se ed in cosa è cambiato, così come lo spingono nel comprendere cosa, ancora, si può migliorare e cosa si desidera affinché ci si avvini, quantomeno, ad una sorta di equilibrio personale. Non voglio usare l’abusata parola “felicità” perché è un termine che significa tutto e niente, dal momento che non c’è un reale parametro obiettivo della felicità, mentre credo che un obiettivo lo si può raggiungere anche attraverso determinati step finalizzati al raggiungimento del proprio equilibrio personale.

Se proprio dovessi descriverlo, parlerei più di una ricerca del benessere personale, lontano dalle dinamiche deleterie del rimuginio, dell’ansia, delle paure, degli sbagli, e di quegli eterni e costanti pensieri improduttivi, di cui tante volte vi ho parlato, che finiscono solamente con l’esaurirci senza darci null’altro in cambio che sofferenza.

E allora, ricordiamoci che il tempo non è quasi mai contrario agli eventi: è una forza grandissima che, in un modo o nell’altro, che lo si voglia oppure no, è in grado di creare nuovi equilibri e nuove dinamiche, che, seppur contrari, siamo fermamente chiamati a vivere!

Scrivi un commento