Il Giomba intervista i Bloggers di Tiscali : intervista a Elisabetta M.(I parte)


L?intervista di questa settimana è una vera chicca , credetemi ! La bloggers in questione è davvero un personaggio tutto da scoprire : simpatica e molto interessante da seguire , apprezzando i suoi ottimi scritti ! Ringrazio quindi la cara Elisabetta Manfucci per aver accettato la mia intervista !

____________________

02/03/2006

Ciao Elisabetta , grazie per aver accettato la mia intervista

Iniziamo con la domanda che pongo a tutti i blogger : cosa ti ha spinto ad aprire un blog ?
Il desiderio di scrivere ogni giorno, come tenessi un Diario virtuale.

Iniziamo parlando un po? di te : chi sei nella vita di tutti i giorni ? Parlaci un po? di te , per farti conoscere meglio ai bloggers di Tiscali
Lavoro come scrittrice, sono stata anche sceneggiatrice. Ho scelto di non usare pseudonimi nel mio Blog. Elisabetta Manfucci è effettivamente il mio vero nome e cognome. Qualcuno mi ha anche detto che sono una pazza! Così mi ritrovo addosso tutti gli psicopatici del mondo. Ma io sono contenta così, sono così sfaccettata che non potrei riconoscermi in un unico travestimento, me ne servono almeno sette alla volta! (Che bel lavoro il tuo ! Come vorrei poterlo fare anche io !!! N.D.Giomba :-)

Paragonandoti ad un colore , quale sceglieresti e perché ?
Se fossi un colore sarei più colori insieme contemporaneamente: dal viola, al rosso, dal blu oltreoceano all’acqua turchese. E’ impossibile per me identificarmi con un solo colore, sono un pò megalomane…come la gran parte delle persone che scrivono. Ti posso però dire che sulla scrivania dove lavoro accendo sempre una canela colore arcobaleno…non sai che fatica per trovarla nei negozi !!! (Dalle mie parti ce ne un negozio che ne vende di bellissime !!! Se vuoi ti mando il ?kit di emergenza? !!! N.D.Giomba :-)

Descriviti usando tre aggettivi
Camaleontica, energetica, timida : il primo aggettivo non lo devi però intendere in senso negativo, almeno non è questo il significato che ha per me. I camaleonti mi stanno simpatici ! Ho scelto un camaleonte come logo per identificarmi, lo invio sui miei racconti perfino agli editori. (Complimenti per gli aggettivi : è la prima volta che mi capita una risposta così simpatica a questa domanda ! N.D.Giomba :-)

Quali sono le tue passioni ? Intendo quali sono i tuoi hobby , le cose che ti piacciono fare ?
Scrivere è per me una passione. Qualcuno mi ha chiesto: perchè? Nella Scrittura – parlo di narrativa unicamente – sciolgo me stessa, le mie proiezioni, i desideri, ciò che sono stata e vorrei diventare. Adoro nuotare. Nuoto tutti i giorni in piscina, braccia e gambe sono robuste e diventano aggressive se non messe sotto sforzo!!! Ho la passione anche per i Fari. Compro stampe di fari, disegno fari…se fossi ricca quanto basta andrei a vivere in un faro, portandomi dietro tutte le persone che amo, e sono moltissime.

C?è qualcosa che proprio detesti fare , e che eviteresti molto volentieri ?
Detesto lavorare in un ufficio. Con orari cadenzati: una noia normale. Mi annoio dopo pranzo, mi annoia non bere almeno tre caffè al giorno.

Parti per un viaggio : cosa non manca mai nella tua valigia ?
Il mio taccuino su cui annoto spunti di scrittura. E’ in pelle, con le pagine vecchie ingiallite, e la mia penna stilo, la stessa ormai da molti anni. (Che bello ! Finalmente una persona che , come me , quando parte si porta appresso il block notes e la penna per scrivere ! Quando lo racconto molti mi dicono che ?sono strano? ! Io non ci vedo nulla di male ! Ad esempio , certe volte , quando d?estate vado in spiaggia , mi porto il block notes appresso e guardando il mare , la spiaggia , il cielo azzurro mi viene l?ispirazione per le mie poesie , che scrivo mentre sono in spiaggia , oppure mi viene l?ispirazione per qualche post da scrivere , magari guardando la gente intorno !!! N.D.Giomba :-)

Quali sono i tre oggettiche porteresti sempre con te , quelli a cui non sai rinunciare ?
Porterei sempre con me scarpe di raso verdi con il tacco : anche se non dovessi usarle portano comunque fortuna, il taccuino di cui sopra ti dicevo, una candela ovviamente colore dell’arcobaleno.

… E quali tre oggetti del quale faresti volentieri a meno ?
Farei a meno delle medicine: sai di quelle che si portano dietro per certi lunghi viaggi, nel caso: “non si sa mai!”.

Dimmi un po? : qual è il tuo ?abbigliamento? preferito ?
Felpa rossa con cappuccio e jeans sdruciti , scarpe da ginnastica rosse in pelle. Ogni volta che posso vesto così. E’ facile riconoscermi se mi incontri a Roma, città dove vivo.

Hai dei rimpianti ? Intendo , c?è qualcosa che davvero rimpiangi di non aver fatto , o magari di aver fatto ?
No, nessuno, sono molto in pace con me stessa.

Qual?è il tuo sogno più grande ?
Vivere in un faro con le persone che amo, mantenermi esclusivamente scrivendo narrativa.

… E la speranza che nutri dentro di te per il futuro ?
Sarò noiosa ma è: diventare una brava scrittrice, pagata per questo.

(Continua)
Riferimenti: La seconda parte dell’intervista

2 Commenti

Scrivi un commento