IL GOVERNO PRODI E' FINITO

Alle ore 20:33 di ieri , 24 Gennaio 2008 , con la mancata fiducia al Governo , è accaduto ciò che già si ventilava nei palazzi della politica : è ufficialmente terminato il Governo di Romano Prodi .
Da giorni , infatti , si discuteva sulla mancanza dei numeri per la fiducia , e , sebbene ci si aspettava un’epilogo simile , e nonostante la calma apparente di molti politici , la mancata fiducia ha portato alla caduta di questo chiacchieratissimo Governo .
Caduto il Governo , si apre ufficialmente la crisi , e cominciano le consultazioni : si parla di "Elezioni Anticipate" da una parte e , dall’altra , di "Governo Tecnico" , sebbene la prima ipotesi è la più accreditata e quella che maggiormente farebbe felici , pare , gli Italiani .
Alle ore 21:33 di ieri il Presidente ha ufficialmente rassegnato le dimissioni : festeggiamenti sono partiti per le strade di Roma e Bologna .
Il Presidente Berlusconi ha subito commentato la notizia ai microfoni del TG4 , e a seguire tutti gli altri esponenti : è la conclusione di una durissima giornata , che ha visto polemiche e malumori in aula , dichiarazioni di voto e scontri verbali non indifferenti , ma sopratutto , hanno scritto l’ultima pagina di questo Governo , più volte contestato e discusso .

22 Commenti

  1. mi mette in ansia questa cosa. è come l inizio di qlcs ke succedera e nn mi piacera.

    d altronde nulla si distrugge ma tutto cambia dicono qlli ke sanno.

    allora CAMBIERA sicuramente qlcs.



    parola da dgt ‘ALLAGA’

    nn mi piace nemmeno qsta !!!

    grr

    ciau

    v

  2. Finalmente!!
    Ieri sera abbiamo esultato… di più mio marito però, perchè è un politicoide accanito!
    Adesso si vedrà, ti dirò che non mi convince neanche l’altra parte politica, ma in mancanza di altro…
    baciotti!!

  3. Per pura curiosità, che le elezioni anticipate facciano più felici gli italiani che un governo istituzionale, “pare” a chi? Mi fido che l’hai letto da qualche parte, volevo solo sapere dove. Perché per esempio l’instant poll di La Stampa (che non è scientifico, ma è meglio di niente) indica un 63% per il governo istituzionale e un 36% per il voto subito. Su Repubblica è addirittura al 71%. E sinceramente non mi sorprende molto, e ora ti spiego perché…

    Io non esulterei, sia che fosse un governo di “pronto, Agostino”, o questo dell’indulto, che per me la scelta è del meno peggio, quindi li pongo personalmente sullo stesso piano. Non esulterei perché una crisi di governo è una crisi di governo. Lo dice la parola stessa, “crisi”, è sintomo che qualcosa non va. “Crisi” di panico, “crisi” di astinenza, “crisi” di governo, senti come suonano simili… Nella fattispecie, quel “qualcosa” storto è chiaro, è la legge elettorale, che se la “miglioreranno” così come hanno “migliorato” la Levi-Prodi e il comma 1-bis Folena-Guadagno et alii (due motivi per cui non rimpiango questo governo) stamo proprio freschi. Ecco perché parlo di meno peggio anche tra governo istituzionale e voto. Ma il fatto che ora la legge elettorale Santoro la definisca una porcata, e lo stesso Grillo la indichi come un tema caldo, spiega secondo me quel 63% o 71% di cui sopra.

    E che Mastella faccia cadere il governo, e uno dei suoi faccia il gesto della pistola in Senato, e Sortino lasci “le Iene” è davvero segno che qualcos’altro non va.

    Marino ha rimproverato il Senato per i festeggiamenti con champagne e mortadella: “non è un’osteria”. Senza contare quelli di Forza Nuova che a Roma avrebbero dovuto essere denunciati per schiamazzi, mica abbiamo vinto i Mondiali.

    Come al solito, punti di vista.

  4. Aggiungo il Sole 24 Ore (che mi sembra migliore perché non dimentica il referendum): il 33% vuole elezioni anticipate. “La maggior parte di chi ha risposto non pensa sia opportuno votare con questa legge elettorale”. Il Messaggero: “Il portone delle elezioni anticipate si chiude”. Ciao

  5. Io sono preoccupata, ormai si sta andando avanti a crisi una dopo l’altra, che futuro avremo, senza andare tanto in là nel tempo? E quale sarà il futuro dei nostri figli? Chiudiamo questa giornata pesante in ogni senso e continuamo a sperare in un domani migliore??? Besos a todos ehm, cioè Mandi mandi!!!!

  6. mah, io non esulterei per niente. Tanto a pagare siamo sempre noi…

    Ho la sensazione, forse è qualcosa di più, che questa instabilità faccia comodo a tutte le forze politiche (si possono chiamare ancora così? ne dubito).

  7. Off topic? Hai ragione, sono fuori tema, scusa… Tu parli delle DIMISSIONI di Prodi costrette dalle DIMISSIONI di Mastella, io ho parlato delle DIMISSIONI di qualcuno non costrette dalle DIMISSIONI di nessun altro, quindi fuori tema… Il tema erano solo le DIMISSIONI causate da altre DIMISSIONI, grazie della puntualissima precisazione ;-)

    Conte di Forza Italia, sindaco di Mondragone, si è dimesso (senza cannoli) perché coinvolto in un’inchiesta giudiziaria, e dice “per certi versi potrei dire che la situazione è simile” a quell’altra, quindi la mia opinione è che le DIMISSIONI di cui sopra, seppur non costrette, siano state “aiutate” da altre DIMISSIONI contemporanee, per così dire “dando l’esempio”. Non è tutto, ma qui mi risparmio il resto perché sarebbe fuori tema ;-)

    Vorrà dire che se farai un articolo sulle DIMISSIONI in generale mi farò perdonare commentando a tema ;-)

    In generale abbiamo diversi “punti di vista”… politici.

    Ciao!

Scrivi un commento

SEGUIMI ORA SU TWITTER: Non perderti il mio format in diretta e partecipa in prima persona! I tuoi commenti saranno letti in diretta! CLICCA QUI!