Illudersi non ci salva da noi stessi

Illudersi non ci salva da noi stessi

Illudersi può essere un diversivo, un deterrente, ma non può essere una soluzione: la verità viene sempre a galla, e difficilmente serve a salvarsi da noi stessi…

Illudersi: un’arma che in molti sembrano voler usare, anzitutto, a proprio vantaggio, quasi a voler dimostrare a se stessi quanto si è bravi, quanto si è forti, quanto si è produttivi, eludendo – ancora una volta – una realtà scomoda che non ci piace, e, successivamente, anche a discapito degli altri, quasi a voler dimostrare ciò che non si è e mai si sarà, coscienti dei nostri limiti, delle nostre paure, dei nostri problemi, dei nostri bisogni, ma mai pronti a dimostrare che si ha un limite.

Sono dell’idea che la verità viene sempre a galla, prima o poi: se è vero che, come diceva la Scuola di Palo Alto, “non si può non comunicare”, credo sia altrettanto vero che il vero noi viene sempre fuori, anche se tentiamo di nasconderlo e sotterrarlo in ogni modo e maniera possibile, anche tramite questo velato senso di illusione, a voler creare una facciata, una maschera sociale di falsità atta a creare un’immagine di noi assolutamente fasulla, ma che ci permetta di essere amati ed apprezzati dal resto del mondo.

Ebbene, l’esperienza mi ha più volte dimostrato che, specialmente con l’andar del tempo, la verità torna sempre a galla, ed ognuno si mostra per quel che è, a dimostrazione di come, appunto, il tempo aggiusti tutti gli equilibri e sveli tutte le verità, anche quelle sottaciute, anche quelle tenute abilmente nascoste, anche quelle mascherate da quel teatrino messo in piedi per mostrarsi ciò che non si è realmente.

Illusione ed ipocrisia, quindi, vanno estremamente di pari passo: ci si illude che, con una nemmeno troppo celata ipocrisia, si possano raggiungere vette inesplorate, ma c’è una cosa che non è chiara, ovvero che con la menzogna non si va avanti mai. E, prima o poi, si cade giù rovinosamente. E fa male…

L’ipocrisia è un compito ventiquattr’ore su ventiquattro. 
(William Somerset Maugham)

Scrivi un commento